Ultima gara dell’anno per Filippo Tortu: il campione olimpico azzurro correrà i 200 metri a Nairobi

Filippo Tortu chiuderà la sua stagione agonistica in Kenya, il campione olimpico della 4x100 correrà i 200 metri nel Kip Keino Classic in programma a Nairobi

SportFair

La data c’è: sabato 18 settembre. La località pure: Nairobi, 1800 metri sul livello del mare, si corre allo stadio Kasarani che di recente ha ospitato i Mondiali under 20. Ultimi giorni d’inverno in Kenya (la capitale è sotto l’equatore, nell’emisfero australe) e ultima gara dell’anno per il campione olimpico della staffetta 4×100 Filippo Tortu, tra le stelle del Kip Keino Classic, l’evento che chiude il circuito Gold del Continental Tour, il secondo per importanza dopo la Wanda Diamond League. L’azzurro delle Fiamme Gialle – in partenza giovedì mattina per la prima trasferta in Africa della propria carriera – sarà di nuovo in azione nei 200 metri, su una pista che si è dimostrata decisamente veloce nella rassegna iridata giovanile del mese di agosto.

Foto di Valdrin Xhemaj / Ansa

Obiettivo

Tortu, che attende di conoscere ufficialmente i propri avversari, in una competizione che comunque si può ipotizzare di altissimo livello considerato il prestigio del circuito, è tornato a confrontarsi con il mezzo giro di pista a Chorzow, in Polonia, domenica 5 settembre, chiudendo al terzo posto con l’incoraggiante crono di 20.40, dopo oltre due anni di digiuno sulla distanza. Il tempo di riferimento, per il 23enne brianzolo che a Tokyo ha trionfato con una superba frazione finale, potrebbe essere il 20.34 del primato personale, siglato nel 2017 allo stadio Olimpico di Roma in occasione del Golden Gala Pietro Mennea.

tortu
Foto di Peter Klaunzer / EPA / Ansa

C’è Gatlin

Tra i big mondiali annunciati dagli organizzatori del meeting keniano, al momento ci sono gli ori olimpici dei 3000 siepi (il marocchino Soufiane El Bakkali e l’ugandese Peruth Chemutai), la vincitrice dei 1500 (Faith Kipyegon, Kenya), il campione di Tokyo del martello Wojciech Nowicki (Polonia), la diciottenne primatista mondiale U20 e argento olimpico dei 200 Christine Mboma (Namibia) e nei 100 metri i due statunitensi Trayvon Bromell e Justin Gatlin.