Agnelli in tribuna per Malmö-Juventus, la stampa svedese lo distrugge: “vuole un calcio per ricchi, che ci faceva qui?”

La stampa svedese si è scagliata duramente contro Andrea Agnelli dopo Malmö-Juventus, in particolare il quotidiano Aftonbladet non ha risparmiato pesanti critiche al numero 1 bianconero

SportFair

Andrea Agnelli ha deciso di volare in Svezia per seguire da vicino Malmö-Juventus, esordio stagionale in Champions League per i bianconeri di Allegri capaci di imporsi 0-3 sulla formazione di Tomasson. La presenza del numero 1 del club piemontese però non è andata giù alla stampa svedese, in particolare al quotidiano Aftonbladet, che ha non ha usato mezzi termini per attaccare duramente Agnelli nell’edizione odierna del proprio giornale.

Foto di Andreas Hillergren/TT / Ansa

L’accusa ad Agnelli

La questione Superlega non è stata dimenticata dalla stampa svedese, che si è così scagliata contro Andrea Agnelli per via della sua presenza in tribuna per Malmö-Juventus: “il 45enne presidente della Juventus è il principale rappresentante della cosiddetta Superlega. Vuole costruire fossati intorno al palazzo a cui dovrebbero avere accesso solo i più ricchi, vuole rendere irrilevanti le nazioni calcistiche più piccole e sostiene che il pubblico del calcio di domani non ha la pazienza di guardare più di 15 minuti di una partita del genere. Che cosa stava facendo qui? Il suo modello di calcio non si gioca qui. Alla fine è riuscito a spazzare via un antiestetico e fastidioso granello di polvere dalla giacca e a lasciarsi alle spalle la Svezia“.