Raducanu, che sogno agli US Open! Nemmeno lei ci credeva: “avevo i voli prenotati per la fine delle qualificazioni”

Emma Raducanu in lotta per un posto in finale agli US Open: e pensare che aveva prenotato i voli per tornare a casa appena dopo le qualificazioni

SportFair

A New York è tutto pronto per le semifinali femminili degli US Open, dove a scendere in campo ci saranno anche due giovanissime che stanno tanto facendo parlare di sè, Leyla Fernandez ed Emma Raducanu.

La britannica aveva già sorpreso a Wimbledon, ma a New York ha raggiunto un traguardo ancora più prezioso, diventando la prima qualificata a raggiungere le semifinali dello Slam newyorkese. Un risultato inaspettato: “non mi aspettavo di essere qui. Avevo prenotato i miei voli per toranre a casa alla fine delle qualifiche, quindi è un bel problema“, ha raccontato alla BBC.

E invece, dopo due settimane, Emma è ancora lì, protagonista al Flushing Meadows, pronta a lottare con tutte le sue forze per raggiungere un grande sogno, quello della prima finale Slam, a soli 18 anni.

Significa sicuramente molto essere in semifinale. Mi sto davvero godendo l’esperienza. Là fuori in campo, mi dicevo, questa potrebbe essere l’ultima volta che giochi ad Ashe, quindi tanto vale provarci e goderti tutto“, ha aggiunto Raducanu.