Gli ordinano di rientrare ai box ma si rifiuta, Norris perde la gara e accusa la McLaren: “il team ha sbagliato”

Lando Norris ha rifilato una velenosa frecciatina al suo team nonostante abbia rifiutato lui stesso di rientrare ai box nel concitato finale del Gran Premio di Russia

SportFair

Lando Norris non è riuscito a trasformare la pole position conquistata ieri a Sochi nella prima vittoria in Formula 1, sbagliando completamente nel finale la decisione più importante dell’intero week-end. Il pilota della McLaren, al comando della gara a pochi giri dalla fine, ha deciso di rimanere in pista con le slick sotto la pioggia nonostante l’ordine arrivato dal muretto di rientrare ai box, finendo per essere superato da Lewis Hamilton dopo un’uscita di pista. Inevitabile il pit-stop che gli ha fatto perdere alcune posizioni e cancellato la speranza di una vittoria che, senza pioggia, sarebbe stata sicuramente sua.

L’accusa di Norris

Subito dopo il GP di Russia, Lando Norris ha analizzato quanto successo in gara rifilando una frecciatina alla McLaren: “certo che speravo di vincere, sono rimasto fuori perché pensavo la pista tenesse, la pioggia non era così forte e non abbiamo previsto che sarebbe iniziata a intensificare. Altri team hanno azzeccato la previsione mentre noi no, sono stati più bravi gli altri. Abbiamo sbagliato sia io che il team. Sono molto deluso, abbiamo fatto un weekend ottimo, ma una sola decisione ci è costata tutto il lavoro“.