C’è Ronaldo a tavola, niente sgarro per i giocatori del Manchester United: eliminati i dolci a fine pasto

L'arrivo di Cristiano Ronaldo ha addirittura spinto gli altri giocatori del Manchester United a non sgarrare a tavola, la conferma è arrivata dal terzo portiere Grant

SportFair

Cristiano Ronaldo ha già lasciato il segno in questa sua nuova esperienza con la maglia del Manchester United, non solo in campo con i due gol segnati al Newcastle ma anche nelle abitudini pre-partita della squadra. Durante la cena del venerdì che ha preceduto il match di Old Trafford, CR7 non ha mangiato il dolce a fine pasto seguendo la propria dieta ferrea, spingendo con il suo comportamento anche i compagni ad evitarlo per mantenersi in forma in vista della gara del giorno successivo. Un dettaglio che assume grande rilevanza all’interno di uno spogliatoio come quello del Manchester United, che ha già individuato Ronaldo come leader da seguire per tornare finalmente ad alzare un trofeo.

Foto di Peter Powell / EPA / Ansa

La conferma di Grant

A confermare quanto accaduto a tavola venerdì ci ha pensato Lee Grant, terzo portiere del Manchester United, intervistato dal Talksport: “vi faccio un esempio dell’impatto che sta avendo sul gruppo. Nella cena del venerdì sera di solito c’è qualche sgarro dal punto di vista dell’alimentazione, magari un crumble di mele e crema pasticcera o un biscotto e panna. Ti dirò ora che nessun giocatore ha toccato il crumble di mele e la crema pasticcera. Ovviamente il suo era il piatto più pulito e sano che si possa immaginare e mi ha sconvolto il fatto che nessun giocatore abbia osato alzarsi e prendere quel cibo spazzatura“.