A Sochi si fa la storia: Lewis Hamilton da 100 e lode! Verstappen stratosferico in Russia, Sainz sul podio

Lewis Hamilton immenso a Sochi: il pilota Mercedes vince il Gp di Russia e diventa il primo pilota di sempre a conquistare 100 vittorie, applausi per Verstappen

SportFair

Chi pensa che la Formula 1 sia noiosa, evidentemente si sta perdendo lo spettacolo delle ultime gare. Le qualifiche di ieri, con un risultato inedito, con Norris in pole position, seguito da Sainz e Russell, lasciavano intendere che la gara di oggi sarebbe stata stratosferica, e così è stato.

Il GP di Russia ha regalato uno spettacolo davvero unico e speciale, con i piloti della Formula 1 che hanno battagliato per le posizioni migliori. Sul finale è stata l’esperienza a fare la differenza: Lando Norris non ha colto il consiglio del team di tornare ai box ed è stato poi punito dalla pista. Il britannico della McLaren è finito infatti lungo, con l’arrivo della pioggia, cedendo a Lewis Hamilton il primo posto: al pilota dela Mercedes è bastato gestire negli ultimi giri del Gp di Russia, andando a conquistare una vittoria strepitosa, la 100ª della sua carriera, diventando il primo pilota di sempre a raggiungere questo incredibile traguardo.

Una gioia pazzesca, in qualche modo rovinata dal secondo posto di Max Verstappen, autore di una gara incredibile: l’olandese della Red Bull, partito ultimo, ha conquistato un podio ed un secondo posto eccezionali, importantissimi in ottica classifica.

Applausi per la Ferrari, sul podio grazie ad un ottimo Carlos Sainz, seguito da Ricciardo e Bottas.

Le parole dei top-3

Hamilton: “che gara! Voglio ringraziare tutto il pubblico. Ci è voluto tantissimo tempo per arrivare a questo numero e non ero manco tanto sicuro che ce l’avrei fatta. Lando ha fatto un lavoro fantastico, aveva un passo incredibile, ha fatto un lavoro grandioso, è stato dolce-amaro per me vincere questa gara davanti al mio vecchio team, ma io adesso lavoro per la Mercedes. Non sapevo bene cosa sarebbe successo alla fine, perchè il meteo era davvero un’incognita. Sono davvero grato al mio team. Quando sono andato a letto ieri sera non ero particolarmente contento, erano errori nei dettagli, ma non un lavoro ideale il mio quindi questa mattina nonostante un po’ di dolore al collo mi sono svegliato determinato e ho cercato di fare il miglior lavoro possibile. Ho cercato di stare lontano dai guai, Max ha fatto un ottimo lavoro quindi sarà dura da qui in avanti”.

Verstappen: “è stato complicato trovare il giro giusto, ad un certo punto la pista era davvero scivolosa, abbiamo fatto tutto al momento giusto, ma partire ultimo e partire secondo è più che positivo. Per fortuna è arrivata la pioggia e ci ha aiutato a fare quest’ultimo salto in avanti. Con la penalità perdere solo una posizione in sostanza non è troppo male, quando sono arrivato stamattina avrei sicuramente firmato per questo risultato. Sono successe tante cose al primo giro, bisognava tenersi fuori dai guai e fare una gara pulita e ci siamo riusciti bene“.

Sainz: “sono partito bene e quella era la priorità, non volevo perdere posizioni e ci sono riuscito. Poi purtroppo ho avuto un po’ di graining e da lì la gara si è messa male, è arrivata la pioggia nel momento peggiore possibile ma siamo riusciti a gestire bene tutto e abbiamo fatto una buona gara“.