Magia di Norris a Sochi: la pole position del Gp di Russia è della McLaren, Sainz da applausi!

Prima pole position in carriera per Lando Norris, prima prima fila con la Ferrari per Sainz: Mercedes in difficoltà nelle qualifiche del Gp di Russia

SportFair

Spettacolo a Sochi! In un sabato difficile, dove la pioggia è stata per gran parte protagonista, costringendo alla cancellazione delle Fp3 del Gp di Russia, le qualifiche, a rischio fino a poco prima dell’orario d’inizio, hanno regalato uno spettacolo unico!

Max Verstappen e Charles Leclerc hanno alzato bandiera bianca prestissimo, dopo pochi giri in pista, consapevoli che la loro posizione in griglia non sarebbe cambiata domani a causa della sostituzione della Power Unit e hanno quindi preferito salvaguardare la loro vettura.

Sul finale della Q3 è stato Lewis Hamilton a lasciare tutti col fiato sospeso, per un errore in pista, che ha portato i rivali ad approfittarne. Bravissimo Carlos Sainz, che ha conquistato oggi la sua prima prima fila con la Ferrari: lo spagnolo è stato superato solo da Lando Norris, suo ex compagno di squadra, alla sua prima pole position.

Una prima fila inedita, con George Russell che ha fatto meglio del suo futuro compagno di squadra, Lewis Hamilton, quarto. Quinto invece Ricciardo, vincitore del Gp d’Italia, seguito da Alonso e Bottas.

Le parole dei top-3

Norris: “wow ragazzi, fantastico! Non so nemmeno cosa dire! Una sessione incredibile, stava andando bene poi abbiamo deciso di montare le slick, non pensavamo di poter raggiungere questo traguardo, devo ringraziare il team. E’ stata dura, non voglio elogiarmi troppo ma era davvero complicato perchè eravamo proprio nella situazione di crossover, non pensavo di poter migliorare così tanto, ma ho tenuto le gomme calde, ho preparato il giro finale, ho rischiato parecchio devo ammetterlo, ma ha ripagato“.

Sainz: “sono molto contento, fin dall’inizio sono state qualifiche molto complicate, ma subito dopo il Q2 ho capito che c’era una possibilità, che potevamo usare le slick, abbiamo fatto un’ottima strategia e abbiamo tirato fuori un giro molto forte, sono stato uno dei primi a tagliare il traguardo e questo non mi ha permesso di fare il meglio“.

Russell: “è pazzesco! Abbiamo fatto di nuovo un bel lavoro, era complicato, era questione di centimetri, bastava un piccolo errore ed eri fuori. Ieri avevamo un buon passo, uno dei migliori dell’anno, penso che le Mercedes che abbiamo dietro comunque siano più forti, ma punteremo ancora una volta al podio“.