Insulti razzisti a Maignan, il tifoso della Juventus si scusa: “sono stato un idiota, avevo bevuto troppa birra”

Il tifoso razzista della Juventus che ha insultato Mike Maignan ha chiesto scusa e dato disponibilità di svolgere lavori sociali per rimediare al suo errore

SportFair

Non ci è voluto molto per identificarlo, del resto ci aveva pensato lui stesso a postare sui social i video degli insulti a Mike Maignan prima di Juventus-Milan e a chiarire in prima persona di esserne l’autore. Per questo motivo Davide Gabrielli, operaio 40enne di Polesella in provincia di Rovigo e rappresentante sindacale Cisl in un’azienda locale, è stato individuato dalla polizia come il responsabile degli epiteti razzisti rivolti al portiere rossonero. L’uomo è stato già sospeso dallo Juventus Club Gaetano Scirea di Castagnaro di cui faceva parte, in attesa di ricevere il sicuro Daspo che gli verrà inflitto dalle autorità.

Le scuse

Intervistato da ‘La Voce di Rovigo’, Gabrielli ha chiesto scusa per le sue parole: “mi sono comportato da idiota. Avevo però bevuto un po’ troppo, troppa birra. Ero fuori di me. Risentendomi non mi riconosco. Sono stato un irresponsabile che ha commesso un errore gigantesco“. Oltre alle scuse, Gabrielli ha sottolineato di non essere razzista e di essere pronto a svolgere lavori sociali contro il razzismo per rimediare, chiedendo infine di incontrare Maignan per scusarsi personalmente.