Colpaccio della Yamaha! Dovizioso torna in MotoGP, e non solo a Misano: firmato l’accordo per le stagioni 2021 e 2022

Dovizioso correrà col team Petronas per il resto della stagione 2021 e anche nella stagione 2022: annunciato il ritorno in MotoGP del forlivese

SportFair

Il GP di Misano e della Riviera di Rimini è attesissimo da tutti gli appassionati della MotoGP, non solo per l’importanza di questo appuntamento, con gli italiani pronti a dare tutto il loro supporto ai piloti, ma anche per l’attesissimo ritorno in pista di Andrea Dovizioso.

Il forlivese, che aveva deciso di prendersi un anno sabbatico, è stato ingaggiato dalla Yamaha per correre col team satellite Petronas a Misano a seguito della rottura con Vinales e del passaggio nel team ufficiale di Franco Morbidelli.

La Yamaha, alla vigilia della gara di Misano ha dato un annuncio che farà piacere a tutti gli appassionati del motorsport: Dovizioso non gareggerà solo questo fine settimana, ma ha firmato un accordo col team di Iwata che lo lega alla Petronas per tutta la stagione 2021 e anche per quella 2022.

L’annuncio della Yamaha

Con Franco Morbidelli che debutta nel Monster Energy Yamaha MotoGP Team per il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini di questa settimana, Yamaha Motor Co., Ltd. è lieta di annunciare che la star della MotoGP Andrea Dovizioso si unirà al Petronas Yamaha Sepang Racing Team. L’italiano correrà per il team satellite della Yamaha per il resto del 2021 e per l’intera stagione MotoGP 2022.

Sia la Yamaha che i fan della MotoGP di tutto il mondo attendono con impazienza il ritorno in azione di Dovizioso a bordo di una Yamaha YZR-M1 questo fine settimana. Il 35enne inizierà la seconda tappa della sua carriera agonistica con la Yamaha sulle ex moto di Morbidelli. Durante la stagione 2022 guiderà una YZR-M1 con specifiche di fabbrica e riceverà pieno supporto da Yamaha Motor Co., Ltd.

Le parole di Dovizioso

Correre con la Yamaha è sempre stato il mio sogno, ed è per questo che quando è arrivata l’occasione non ci ho pensato due volte, anche se so che sarà una sfida dura per me. Ho tante da imparare: una nuova moto, una nuova squadra, un nuovo sistema di lavoro. È una grande sfida che inizia a Misano, il mio GP di casa. Questo lo rende ancora più emozionante. Non posso aspetta di essere a bordo della mia M1! Anche se non mi aspettavo di tornare in MotoGP così, non ho mai chiuso la porta ed è bello essere qui con Yamaha e Petronas Yamaha SRT. Volevo provare a godermi una nuova situazione e sono davvero felice di essere tornato. Sarà interessante essere su una moto completamente diversa da quella che ho guidato prima e non vedo l’ora di fare questa esperienza. Ho visitato il team ad Aragon e mi è sembrato quasi di essere di nuovo nel 2012 e stare seduto sulla moto Yamaha è stato altrettanto bello. È stato fantastico avere una prima seduta sulla moto e fare le regolazioni iniziali, così siamo già un passo avanti alla FP1 qui a Misano. Avrò bisogno di scendere in pista per capire i dettagli e sarebbe stato meglio fare un test prima di lanciarmi in gara, ma parto senza pressioni e sarà bellissimo partire a Misano per le ultime cinque gare del la stagione“.