Europei di Baseball, l’Italia sfida la Croazia per un posto in semifinale: match insidioso per gli azzurri

Italia-Croazia vale un posto per la semifinale dei Campionati Europei di Baseball, gli azzurri di Mike Piazza se la vedranno contro una formazione piuttosto temibile

SportFair

Entra nella fase più calda il campionato europeo di Baseball, in svolgimento sui diamanti piemontesi di Avigliana, Settimo Torinese e Torino. Giovedì le otto regine della fase eliminatoria si sfideranno nei quarti di finale. Gli azzurri di Mike Piazza, dopo aver chiuso il girone a punteggio pieno e con tre successi prima del limite contro Grecia, Belgio e Austria, si confrontano, alle 15 (diretta su Sky Sport), al “Valter Aluffi” di Settimo Torinese, con la Croazia, la rivelazione della prima parte della rassegna continentale, che ha praticamente preso il posto della Germania, superata per 8-2 nella gara d’esordio grazie alle traiettorie di Josè Diaz, un lanciatore che gioca nella nostra serie A con la Ciemme Oltretorrente.

Croazia insidiosa

Un incontro indecifrabile per Mineo e compagni, che nelle prime uscite hanno avuto vita facile, mostrando però la capacità di sapere aspettare il lancio giusto, senza strafare, prima di esplodere la loro potenza, specialmente contro l’Austria, nella quale sono arrivati ben quattro del cinque fuoricampo realizzati finora. L’Italia si presenta ai playoff con il terzo attacco dell’Europeo (381) e il terzo monte di lancio (3.00), alle spalle di Spagna (475, 0.00) e Olanda (389, 2.25). La Croazia, battuta pesantemente dalla Spagna nell’ultima gara del girone, vanta una media battuta di 222 e una media pgl di 4.88. Un solo errore è stato commesso in difesa.

Le parole di Mike Piazza

Prima di pensare alla Croazia, il manager Mike Piazza ha parlato della prima fase: “siamo contenti del nostro comportamento, abbiamo giocato prima di tutto senza commettere errori. I ragazzi hanno messo in mostra disciplina e concentrazione, insieme a buone corse sulle basi e a belle prestazioni in attacco e sul monte. A partire dai quarti di finale dobbiamo giocare con lo stesso spirito. Non abbiamo fatto niente, dobbiamo continuare a lavorare e andare avanti. Personalmente sono orgoglioso e onorato di allenare questa squadra, di abitare in Italia, anche se i miei bambini hanno imparato la lingua meglio di me” ha concluso con un sorriso il manager azzurro, che sta dando la sua impronta, giorno dopo giorno, a questa squadra costruita anche per avere grandi risultati in futuro.

La probabile formazione azzurra

Piazza e il suo staff non hanno ancora sciolto la riserva per il lanciatore partente, mentre sarà confermata la formazione schierata inizialmente nelle eliminatorie, a cominciare dal ricevitore Alberto Mineo, il battitore più produttivo dell’Europeo con 12 punti battuti a casa. Nella media battuta, a 714,il migliore è Vito Friscia, che ha firmato il chilometrico grande slam con il quale si è chiusa al 7° la sfida di Avigliana. La mazza più continua della prima fase è stata quella dello spagnolo Edison Valerio con 818; l’israeliano Lowengart è il bomber con 3 fuoricampo.

Il programma dei quarti di finale

Giovedì 16 settembre
ore 15 a Settimo, Italia-Croazia (dir. Sky Sport);
ore 15:30 a Torino, Spagna-Belgio;
ore 20:30 ad Avigliana, Israele-Rep. Ceca;
ore 20:30 a Torino, Olanda-Gran Bretagna.