Famiglia di sportivi e una fidanzata con la (stessa) passione per la pallavolo: tutti i segreti di Alessandro Michieletto

Cresciuto a pane e pallavolo, Alessandro Michieletto è diventato la star della Nazionale Italiana che ha raggiunto la finale agli Europei: il merito è anche della... fidanzata

SportFair

Se l’Italia è arrivata in finale agli Europei di pallavolo maschile il merito è anche di Alessandro Michieletto, autentico trascinatore degli azzurri con ben 23 punti totalizzati nel corso del successo ottenuto in semifinale contro la Serbia. Un autentico prodigio di non ancora 20 anni e ben 208 centimetri, che il ct Fefè De Giorgi ha lanciato senza alcun problema dopo il ritiro dalla Nazionale di Osmany Juantorena. Una consacrazione arrivata direttamente dallo schiacciatore italo-cubano, sereno nel lasciare la sua numero 5 a Michieletto che, pur interpretando lo stesso ruolo, ha deciso di scegliere la 18.

Michieletto
Foto di Lukas Kabon / Ansa

Una famiglia di pallavolisti

Nato a Desenzano del Garda ma residente a Castiglione delle Stiviere, Alessandro Michieletto è cresciuto a pane e pallavolo in una famiglia che fa dello sport uno dei propri cardini. La mamma Eleonora giocava a basket, il padre Riccardo invece è stato schiacciatore della Maxicono Parma e ha vestito anche le maglie di Brescia, Crema, Mantova, Castelnuovo e Trento vincendo campionati e coppe, per poi diventare Team Manager della Trentino Volley in cui è cresciuto Alessandro. Oltre a lui, anche le due sorelle giocano a pallavolo: Francesca questa stagione ha scelto Macerata dopo le esperienze con Trento, Torino e Busto Arsizio mentre Annalisa gioca a Marzola Trento. Il fratello più piccolo Andrea invece deve ancora scegliere definitivamente tra calcio e volley.

Alessandro Michieletto
Ph Instagram Alessandro Michieletto

Chi è la fidanzata di Alessandro Michieletto

Così come la maggior parte della sua famiglia, anche la fidanzata di Alessandro Michieletto è una giocatrice di pallavolo. Si chiama Maddalena Bertoldi e da questa stagione è anche il capitano dell’ATA Trento, società che milita nel campionato di B1 femminile. Alta 182 centimetri, la giocatrice classe 2001 gioca da centrale e non fa fatica a condividere la propria passione per la pallavolo con il fidanzato, il quale non perde occasione di seguire le gesta della propria compagna. Fidanzati da due anni, i due amano allenarsi e seguire una dieta sana, anche se non mancano nel loro menù pranzetti a base di pasta e carne. Insomma, un feeling solido che ha permesso ad Alessandro Michieletto di presentarsi agli Europei con la testa sgombra e serena: lo status ideale per trascinare l’Italia fino alla prestigiosa finale.