Che gaffe in Olanda! Credono di aver arrestato Matteo Messina Denaro, ma era un tifoso di F1

In Olanda credono di aver arrestato Matteo Messina Denaro, ma era solo un turista inglese che aveva assistito al Gp di Zandvoort di F1

SportFair

Che gaffe delle autorità olandesi! La scorsa settimana è stato fermato e arrestato un turista inglese di 54 anni, che aveva assistito col figlio al Gp di Zandvoort di Formula 1.

L’uomo non ha commesso alcun reato: si è trattato infatti di uno scambio di persona. Il turista, infatti, è stato scambiato per il boss latitante Matteo Messina Denaro. L’uomo stava tranquillamente mangiando in un locale olandese col figlio quando le forze dell’ordine hanno fatto irruzione portandolo in carcere, dove è rimasto per qualche giorno.

E’ servita la prova del Dna per scarcerarlo e per dimostrare alle autorità il loro clamoroso errore. “Vedremo, è stato un incubo e sarebbe potuto capitare a chiunque, in questo caso è toccato al mio assistito. Credevo si trattasse di uno scherzo. Quando la moglie del mio cliente, che inizialmente era preoccupatissima, ha realizzato dell’errore, è scoppiata a ridere e non riusciva più a fermarsi“, ha dichiarato al Guardian Leon van Kleef, avvocato dell’uomo, che si è subito messo in contatto con le autorità italiane per la revoca dell’arresto.

Sembra infatti che l’errore sia partito proprio dall’Italia, precisamente dalla Procura di Trento, che avrebbe fatto partire la segnalazione per arrestare il turista inglese. “Non c’è stato nessun mandato di cattura europeo da parte della nostra Procura”, ha però affermato al Corriere della Sera Sandro Raimondi, procuratore di Trento.

Adesso il turista di Liverpool ed il suo legale lavorano per chiedere un ricco risarcimento per il danno.