Furia Leclerc in Ungheria, il pilota della Ferrari rabbioso dopo l’incidente: “è una merda”

Charles Leclerc ha analizzato l'incidente avvenuto al via del GP d'Ungheria, esprimendo il proprio disappunto per quanto accaduto con Lance Stroll

SportFair

Il suo Gran Premio d’Ungheria è finito alla prima curva a causa di un incidente causato da Lance Stroll, cancellandogli la possibilità di lottare addirittura per la vittoria. Una giornata tremenda per Charles Leclerc a Budapest, caratterizzata dal crash in avvio arrivato in seguito alla carambola innescata dal tamponamento di Bottas su Norris.

Le parole di Leclerc

Una situazione difficile da prevedere per il monegasco, che si è notevolmente arrabbiato per quanto successo in pista: “è stata una bella partita di bowling, in una domenica prima delle vacanze. Non so come sia possibile, onestamente. È una merda. Stroll era 5-6 posizioni dietro, tutto questo mi rende abbastanza frustrato. Sapevamo di avere la possibilità per fare bene. Sono stato molto cauto in partenza proprio per quella ragione. Io in passato anche a volte ho esagerato nelle prime curve, però sicuramente stavolta era impossibile pensare di guadagnare 5-6 posizioni in una curva non è realistico. È così. Adesso sono solo frustrato. Non sono la persona giusta per giudicare e valutare possibili sanzioni. I commissari faranno il loro lavoro, ma sono sicuro che hanno visto che è molto ovvio quello che è successo”