Incidente Leclerc-Stroll a Budapest, conseguenze tremende per la Ferrari: il monegasco ‘vede’ pesanti penalità

L'incidente Leclerc-Stroll avvenuto a Budapest ha compromesso irrimediabilmente il motore del monegasco, conseguenza che gli comporterà penalità durante la stagione

SportFair

Si complica la stagione della Ferrari, in particolare di Charles Leclerc, costretto a fare i conti con conseguenze devastanti dovute all’incidente con Lance Stroll verificatosi subito dopo il via del GP d’Ungheria. Stando a quanto riferito dal team di Maranello, il motore della vettura numero 16 è stato irrimediabilmente danneggiato dall’impatto con l’Aston Martin del canadese, dunque dopo la sosta Leclerc dovrà montare la terza unità, l’ultima prevista dal regolamento. Un danno oltre la beffa, considerando che questa power unit non sarà in grado di terminare la stagione, dunque il monegasco andrà incontro a pesanti penalità in griglia di partenza al momento dell’utilizzo del quarto motore.

Leclerc
Foto di Christian Bruna / Ansa

La nota della Ferrari

Questo il comunicato diramato in giornata dalla Ferrari: “dopo i controlli effettuati ieri a Maranello sulla SF21 numero 16, è emerso che il motore è stato irrimediabilmente danneggiato nell’impatto con la Aston Martin di Lance Stroll e non potrà più essere riutilizzato. Per la Scuderia Ferrari e per il pilota monegasco si tratta dunque di un ulteriore danno, non soltanto economico ma anche sportivo, visto che è assai probabile che nel prosieguo della stagione – mancano ancora 12 weekend di gara al termine del campionato – la squadra possa essere costretta a montare sulla SF21 di Charles una quarta ICE, con conseguente penalità sulla griglia di partenza“.