L’incidente di Budapest costa un occhio della testa: Ferrari & Co. dovranno sborsare una cifra monstre

L'incidente verificatosi al via del GP d'Ungheria costerà oltre 4 milioni di euro alle squadre coinvolte, una cifra monstre che pesa eccome a causa del budget cap

SportFair

Lo spettacolare incidente verificatosi subito dopo il via del GP d’Ungheria costerà un occhio della testa ai team coinvolti, che dovranno mettere pesantemente mano al portafogli per riparare i danni dovuti al crash innescato da Valtteri Bottas. Il finlandese ha prima tamponato Norris scaraventandolo sulla macchina di Verstappen, spingendo poi Stroll a tagliare sull’erba e colpire Leclerc. Un caos costato un motore alla Ferrari, che dovrà sostituire la power unit del monegasco in vista della ripresa del Mondiale andando incontro a penalità certe nel corso della stagione.

Ferrari di Leclerc
Foto di Zoltan Balogh / Ansa

L’ammontare dei danni

Secondo le stime pubblicate su Reddit dall’utente ‘u/basspro24chevy’, l’incidente innescato da Valtteri Bottas in Ungheria ha causato 4.800.000 dollari di anni, ossia più di 4 milioni di euro. Una somma clamorosa che Mattia Binotto aveva provocatoriamente chiesto che fosse coperta dal responsabile dell’incidente, dal momento che in regime di budget cap ogni dollaro fa la differenza. Impossibile che sia così, ma comunque quello del team principal della Ferrari potrebbe essere un ottimo spunto per il futuro nel caso in cui dovessero verificarsi altri incidente come quello di Budapest.