Sconfitta agrodolce per Irma Testa a Tokyo: perde la semifinale ma conquista un bronzo storico per la boxe italiana

La sconfitta subita in semifinale contro Nesthy Petecio vale la medaglia di bronzo per Irma Testa alle Olimpiadi di Tokyo, la prima per l'Italia nella boxe femminile ai Giochi

SportFair

Irma Testa entra di diritto nella storia della boxe femminile italiana, diventando la prima atleta azzurra a conquistare una medaglia alle Olimpiadi. A Tokyo per la pugile campana arriva un prezioso bronzo, figlio della sconfitta subita in semifinale nella categoria dei pesi piuma (57 kg) contro la filippina Nesthy Petecio. Un rotondo 4-1 il risultato finale, con i giudici che premiano l’intraprendenza e i colpi della campione mondiale in carica con questi cartellini: 29-28, 29-28, 29-28, 29-28, 28-29.

Irma Testa
Foto di Fabio Bozzani / Ansa

L’incontro

Un vero peccato per Irma Testa, considerando l’ottimo avvio di match che le regala il primo round. Nelle successive due frazioni però la Petecio esce dal guscio e comincia a colpire ripetutamente l’avversaria, guadagnandosi così la finale per l’oro olimpico nella quale affronterà la vincente dell’altra semifinale tra la britannica Artingstall e la giapponese Irie il prossimo 3 agosto.