L’ottava tappa rivoluziona il Tour de France, sulle Alpi vince Teuns in solitaria: Pogaçar umilia i rivali e si veste di giallo

Dylan Teuns vince l'ottava tappa del Tour de France, ma il protagonista di giornata è Pogaçar che si prende la Maglia Gialla sfilandola a Mathieu van der Poel

SportFair

Dylan Teuns vince l’ottava tappa del Tour de France, prima frazione alpina di questa edizione numero 108, caratterizzata da numerose emozioni e colpi di scena. Il corridore della Bahrain Victorious compie un autentico capolavoro e taglia in solitaria il traguardo di ‘Le Grand-Bornand’, centrando così il secondo successo sulle strade della Grande Boucle dopo quella ottenuta nel 2019 a Planches des Belles Filles. Una vittoria che per il belga mancava da ben 496 giorni, un digiuno spezzato grazie ad una prestazione perfetta messa in mostra sulle Alpi.

Cambia il padrone del Tour

Oltre a Dylan Teuns, il protagonista di giornata è senza dubbio Tadej Pogaçar: lo sloveno sfila la Maglia Gialla a Mathieu dan der Poel grazie ad un assolo impressionante, rifilandogli quasi 17 minuti. Una botta durissima non solo per l’ormai ex leader della Grande Boucle, ma anche per tutti gli altri avversari costretti a inchinarsi allo strapotere del corridore dell’UAE Team Emirates. Adesso Pogaçar ha 1’48” di vantaggio in classifica su Wout Van Aert, l’unico dei rivali a rimanere sotto i quattro minuti di distacco, visto che Alexey Lutsenko al momento chiude il podio con un gap di 4’38”.

La nuova classifica generale del Tour de France dopo l’ottava tappa: