E’ finito il Tour de France di Nibali, lo Squalo si ritira dopo la 15ª tappa: “buon test per lasciare la gara”

Vincenzo Nibali ha parlato dopo la quindicesima tappa del Tour de France, l'ultima per lo Squalo in questa Grande Boucle abbandonata per prepararsi ai Giochi

SportFair

Dopo 15 impegnative tappe del Tour de France, Vincenzo Nibali cambia marcia in vista delle Olimpiadi di Tokyo. Prima della sua prevista partenza nel secondo giorno di riposo del Tour de France 2021, Nibali ha fatto un ultimo grande sforzo nel tentativo di vincere la tappa 15. Prendendo ispirazione dalla vittoria in solitaria di Bauke Mollema nella tappa 14, e con un occhio al suo obiettivo futuro, Vincenzo si è unito a una grande fuga con Julien Bernard e Kenny Elissonde. Alla fine, Nibali ha chiuso all’11° posto dopo un altro importante lavoro di squadra in testa alla corsa.

Vincenzo Nibali
Foto di Tim de Waele / POOL / Ansa

Le parole di Nibali

Queste le parole di Nibali al sito della Trek-Segafredo: “oggi è stata dura tutto il giorno, non solo il finale, soprattutto dopo il grande sforzo che abbiamo fatto ieri. Abbiamo fatto una bella corsa con Julien e Kenny, che hanno fatto un buon lavoro nel supportarmi. Non è stato per niente facile stare davanti. Nel finale abbiamo cercato di spingere al massimo, di impostare il ritmo alto per fare una selezione. Era anche un modo per controllare la gara. Sull’ultima salita non c’è stato accordo in fuga, ed è stato solo un confronto personale tra i migliori. Penso che sia stata una buona giornata, abbiamo corso in modo aggressivo come ha fatto la squadra sin dall’inizio. Sicuramente un ultimo buon test per lasciare la gara”.

Vincenzo Nibali
Foto di Christophe Ena / POOL / Ansa

In vista di Tokyo

Nibali poi ha concluso: “ho corso un Tour diverso rispetto alla mia esperienza passata, ma simile al 2016 prima di Rio. Il Tour è una spinta per tutti, puoi confrontare con i migliori al mondo. Penso che sia stato il modo perfetto per raggiungere la massima forma per Tokyo. Il feeling è buono, ma per una gara come le Olimpiadi serve tutta la squadra al top. Sono sicuro che il mio compagno di squadra Ciccone sarà un pilota chiave per la squadra“.