La montagna miete due vittime, morti due alpinisti su Monte Bianco e Grand Combin: uno era italiano

Due alpinisti sono morti in circostanze diverse sul Monte Bianco, si tratta di un uomo italiano di 66 anni e di un austriaco di 37: fatale per entrambi una caduta

SportFair

Una doppia tragedia si è verificata nelle ultime ore sul Monte Bianco e sul Grand Combin, dove un alpinista italiano e uno austriaco hanno perso la vita durante la discesa, seppur in zone diverse del massiccio. Il decesso dell’uomo italiano, originario di Cortenova in Lombardia, è avvenuto al confine franco-italiano ieri pomeriggio, quando l’alpinista ha perso l’equilibrio mentre scendeva dal Dente del Gigante (4.013 metri di altezza) ed è caduto a circa 3.850 metri di altitudine. Inutile l’intervento dei soccorsi, per lo scalatore lombardo non c’è stato nulla da fare.

Altra morte

L’alpinista austriaco di 37 anni è invece deceduto sul Grand Combin de Valsorey, nel canton Vallese in Svizzera, nei pressi del confine con l’Italia. Lo scalatore stava compiendo la discesa a 4000 metri d’altezza, quando è caduto durante l’attraversamento di un canale innevato, finendo contro le rocce. Il compagno ha lanciato l’allarme, ma quando i soccorritori sono arrivati hanno potuto soltanto constatare il decesso.