Assurda tragedia in Sicilia, cade una porta di calcetto: muore schiacciato un bambino di 12 anni

Un bambino di 12 anni è morto dopo essere stato schiacciato da una porta di calcetto, il 12enne è stato colpito alla testa dalla traversa e non ha avuto scampo

SportFair

Una tragedia immane e improvvisa, che ha colpito il paese di Carini nell’hinterland palermitano, dove un bambino di 12 anni è morto schiacciato dalla porta di un campetto. Inutile l’immediato intervento dei soccorritori avvertiti dagli altri ragazzini presenti sul luogo dell’incidente, il 12enne è deceduto sul colpo a causa del violento impatto dei pali sulla sua testa. I carabinieri di Carini hanno aperto un’indagine su quanto avvenuto, effettuando subito i rilievi del caso per definire la dinamica dell’incidente.

Porta di calcetto
Foto di Cesare Abbate / Ansa

La ricostruzione

Secondo quanto emerso, il bambino di 12 anni avrebbe scavalcato la recinzione del campetto insieme ad altri coetanei per fare una partitella, trasformatasi presto in tragedia. Per cause ancora da verificare, una delle due porte è caduta travolgendo il ragazzino e provocandogli un grave trauma cranico, che non gli ha lasciato scampo. I sanitari sono subito intervenuti dopo essere stati chiamati dai presenti, ma il 12enne non ce l’ha fatta. “Non si può morire così – le parole del fratello Daniele su Facebook – mio fratello era andato al parco per giocare a pallone e adesso non c’è più“.