Gallinari difende Belinelli e Datome, un’assenza pesante alle Olimpiadi: “sognavamo questo da 10 anni, capisco cosa stanno passando psicologicamente”

Danilo Gallinari e l'assenza di Datome e Belinelli alle Olimpiadi di Tokyo: le parole della stella della Nazionale italiana di basket

SportFair

Manca sempre meno all’inizio delle Olimpiadi di Tokyo: alcune discipline hanno dato già il via ai Giochi, ma solo domani, con la cerimonia d’apertura, si apriranno ufficialmente le danze.

Cresce l’attesa nei tifosi italiani che faranno il tifo per gli atleti azzurri a caccia di preziose medaglie ed imprese storiche. Tanti saranno gli appassionati di pallacanestro che seguiranno le partite degli azzurri, che hanno ottenuto una storica qualificazione olimpica battendo la serbia nella finale del torneo Pre-Olimpico.

Foto di Lukas Schulze / EPA / Ansa

Una grande gioia per tutto il movimento cestistico, nonostante qualche polemica legata all’assenza di Belinelli e Datome al preolimpico. Proprio di loro e della non convocazione per Tokyo, ha parlato Danilo Gallinari, chiamato dal ct Sacchetti per aiutare l’Italia nella rassegna a Cinque Cerchi.

Foto di Erik S. Lesser Shutterstock / STF / Ansa

Io sono qui per vivere il mio sogno. Con Belinelli e Datome siamo compagni da quando eravamo giovani. Spiace non vederli qui, questo era il nostro obiettivo da dieci anni ma se non sono venuti avevano motivi seri. Spiace non vivere l’Olimpiade con loro per tutto quello che avevamo sognato negli anni e capisco quello che stanno passando psicologicamente per non essere qui“, queste le parole della stella azzurra NBA alla vigilia dell’esordio olimpico di domenica contro la Germania.