Pazzesca Italia a Tokyo, la 4×100 sl conquista l’argento: è il primo podio della storia alle Olimpiadi

Per la prima volta nella storia, una staffetta veloce azzurra sale sul podio alle Olimpiadi: Miressi, Ceccon, Zazzeri e Frigo conquistano l'argento dietro gli USA

SportFair

Una meravigliosa Italia conquista la settima medaglia alle Olimpiadi di Tokyo, prendendosi uno storico argento nella 4×100 stile libero maschile. Un risultato pazzesco quello centrato da Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo che entrano di diritto nella storia del nuoto italiano, portando per la  prima volta una staffetta veloce azzurra sul podio alle Olimpiadi. Gli azzurri conquistano un sensazionale argento, chiudendo in 3’10″11 e facendo segnare il nuovo record italiano alle spalle degli imprendibili Stati Uniti. Un risultato strepitoso per l’intero movimento italiano, che mai prima d’ora era riuscito a conquistare il podio ai Giochi nella 4×100 sl.

Miressi
Foto di Tibor Illyes / Ansa

La gara

Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo si rendono protagonisti di una cavalcata pazzesca sempre nelle prime posizioni, che li vede dietro solo ai mostri statunitensi peraltro campioni uscenti. Il quartetto azzurro scende ancora sotto il record italiano (19 centesimi) già stabilito in batteria e chiude in 3’10″11. Stati Uniti super in 3’08″97, Australia terza in 3’10″22. A livello mondiale sinora tre medaglie con il bronzo a Cali ’75 (Barelli, Zei, Pangaro, Guarducci), argento a Melbourne ’07 (Rosolino, Magnini, Galenda, Calvi), bronzo a Kazan ’15 (Magnini, Santucci, Dotto, Orsi). La stessa squadra bronzo continentale a Budapest, finalmente vendica quel quarto posto di due anni fa a Gwangju per soli 17 centesimi.