Contatto Leclerc-Perez, la furia di Binotto dopo il GP d’Austria: “è stata una situazione di scorrettezza”

Mattia Binotto ha commentato il doppio contatto tra Charles Leclerc e Sergio Perez durante il GP d'Austria, infervorandosi nei confronti del pilota messicano

SportFair

La Ferrari chiude il fine settimana del GP d’Austria con un quinto e un ottavo posto, conquistati rispettivamente da Carlos Sainz e Charles Leclerc. Molto sfortunato il pilota monegasco, protagonista di due contatti con Sergio Perez che lo hanno condizionato pesantemente, obbligandolo a dare strada poi a Sainz nelle fasi finali di gara. Una situazione che ha fatto infuriare la Ferrari e, in particolare, Mattia Binotto che non le ha mandate a dire allo stesso Perez.

Leclerc
Foto di Christian Bruna / Ansa

Le parole di Binotto

Stuzzicato sull’argomento ai microfoni di Sky Sport F1, il team principal della Ferrari ha ammesso: “la quinta posizione è il risultato giusto per il nostro valor, peccato per Charles perché poteva far meglio. Con Perez ha trovato una situazione di scorrettezza. Abbiamo fatto la gara che dovevamo fare per conquistare il quinto posto. Abbiamo differenziato le strategie per avere delle chance in ogni caso, qualsiasi cosa fosse successa in gara. Carlos ha gestito molto bene le sue hard all’inizio, Charles ha spinto molto bene quando è arrivato il momento giusto. Al momento del suo pit-stop abbiamo deciso e gli abbiamo comunicato di fare il contrario di Ricciardo. Sapevamo che fermandosi Perez ci avrebbe passato, ma in quel momento per noi era importante stare fuori, perdere magari del tempo ma poi ripresentarci in pista con delle gomme più fresche. Charles così, con gomme fresche, ha tentato i sorpassi che ha tentato”.