Solo 13 anni e alle spalle già una frattura al cranio: chi è Sky Brown, l’atleta britannica più giovane della storia ai Giochi

Sky Brown sarà l'atleta britannica più giovane della storia a partecipare ai Giochi estivi per il Team GB, il prossimo 4 agosto gareggerà all'età di 13 anni e 11 giorni

SportFair

La Gran Bretagna si prepara a festeggiare un nuovo record di precocità alle prossime Olimpiadi di Tokyo, precisamente il prossimo 4 agosto. In quella data infatti Sky Brown diventerà l’atleta più giovane del Team GB a partecipare ai Giochi estivi con i suoi 13 anni e 11 giorni, superando il precedente primato di Margery Hinton che aveva nuotato ad Amsterdam nel 1928 a 13 anni e 42 giorni. La skateboarder britannica farà parte della selezione olimpica insieme alla compagna 14enne Bombette Martin, un team giovanissimo che avrà il compito di difendere per la prima volta nella storia i colori del Team GB nella gara olimpica di skateboard. Sky Brown è nata a Miyazaki, in Giappone, da padre britannico e madre nipponica ma si è presto trasferita in Gran Bretagna, dove crescendo ha coltivato la sua passione per lo skate. Nel 2019 ha conquistato a San Paolo la medaglia di bronzo ai Mondiali, mentre quest’anno si è qualificata terza durante la stagione di qualificazione della World Skate.

Foto di Sebastiao Moreira / Ansa

L’incidente

Le ultime settimane hanno confermato il grande stato di forma di Sky Brown, riuscita a chiude al secondo posto l’evento Dew Tour tenutosi a maggio in Iowa, negli USA. Su di lei il Team GB ripone grandi speranze di medaglia, nonostante la giovanissima età e i duri ostacoli che ha dovuto superare, tra cui l’incidente del maggio 2020. In quell’occasione, la 13enne ha riportato una frattura al cranio durante una sessione di pratica di skateboarding, ma è riuscita a ristabilirsi nel giro di un mese tornando a pianificare il suo percorso verso Tokyo. Stuzzicata sulle sue passioni, Sky Brown ha rivelato di voler essere una fonte di ispirazione per le sue coetanee: “sto davvero cercando di allargare i confini per le ragazze che amano lo skateboarding, facendo trucchi che molte persone non sanno fare”.

Foto di Nick Didlick / Ansa

Le parole del selezionatore britannico

Sulle qualità di Sky Brown e Bombette Martin si è soffermato Mark England, chef de Mission del Team GB ai Giochi di Tokyo: “è incredibilmente emozionante annunciare che Sky e Bombette faranno parte del Team GB a Tokyo 2020. Non solo entrambe faranno la storia come i prime skateboarder del Team GB, ma Sky diventerà l’atleta britannica più giovane della storia britannica. Gareggiando all’Ariake Urban Sports Park, sono sicuro che la gara di skateboarding catturerà l’attenzione ei fan del Team GB, proprio come hanno fatto gli sport di freestyle quando sono stati introdotti nel programma olimpico. Non potrei pensare a due atlete migliori per rappresentare il Team GB in questo nuovo emozionante sport olimpico e auguriamo a Sky e Bombette le migliori fortunenei loro preparativi finali”.

Di Ernesto Branca

Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015