Gigi Samele, il fratellino speciale e la storia d’amore con la collega ucraina: lo sciabolatore azzurro che ha regalato all’Italia la prima medaglia delle Olimpiadi di Tokyo

Gigi Samele, il ragazzo della porta accanto che ha conquistato la prima medaglia italiana alle Olimpiadi: chi è lo sciabolatore azzurro d'argento a Tokyo

SportFair

Le Olimpiadi di Tokyo sono iniziate nel migliore dei modi per l’Italia, che ha portato subito in finale due suoi atleti. In tantissimi hanno seguito la finalissima olimpica di sciabola maschile, che ha visto l’azzurro Gigi Samele sfidare Szilagyi. Alla fine l’ha spuntata l’unghere, ma l’italiano ha regalato all’Italia una fantastica medaglia d’argento!

Chi è Gigi Samele

Nato a Foggia il 25 luglio del 1987, Gigi Samele si è dovuto trasferire a Bologna per inseguire i suoi sogni ed allenarsi seguendo il suo maestro Andrea Terenzio. Legatissimo alla sua famiglia e alla sua città, Gigi Samele è tifoso del suo Foggia. Gigi, che nella scherma ha conquistato 5 ori europei, ma anche uno mondiale, è un campione in pedana ma anche nella vita.

Un ragazzo semplice, quello della porta accanto, puro, senza troppi grilli per la testa, legatissimo alla famiglia e innamoratissimo della sua donna. Gigi ha due fratelli, uno dei quali affetto dalla sindrome di Down, che non ha mai voluto nascondere, mostrandolo con naturalezza e un amore immenso ed indescrivibile sui social.

Sui suoi profili spuntano poi anche le foto con la sua dolce metà, la collega ucraina Olga Kharlan.