Paura alle Olimpiadi di Tokyo, orso nero asiatico avvistato vicino lo stadio di softball: è caccia all’animale

Un orso nero asiatico è stato avvistato nei pressi dello stadio di softball in cui si sono tenute le prime gare delle Olimpiadi di Tokyo: l'animale non è stato ancora trovato

SportFair

Il pubblico non è ammesso alle gare delle Olimpiadi di Tokyo, eppure qualcuno nei pressi dello stadio di softball per le prime gare della rassegna olimpica si è intravisto. Non si tratta però di tifosi, bensì di un esemplare di orso nero asiatico presentatosi vicino l’impianto di Fukushima, dove è iniziato il programma dei Giochi con le gare di softball. Questo tipo di animale non è raro incontrarlo nei dintorni della città, situata nel nord-est del Giappone, al punto che spesso vengono organizzate vere e proprie battute di caccia per evitare che l’orso terrorizzi gli abitanti.

Softball
Foto Jiji Press / Ansa

Avvistamento

L’animale è stato visto aggirarsi nei pressi dello stadio di Fukushima molte volte nei giorni scorsi, un guardiano lo ha addirittura trovato all’interno del recinto del Parco sportivo di Azuma senza però riuscire a catturarlo. Stando a quanto riferito dal quotidiano Sports Hochi, gli agenti impegnati nel sito olimpico di Fukushima hanno trascorso la notte alla ricerca dell’animale, senza però riuscire a scovarlo. Non è però il primo avvistamento di queste settimane, a giugno infatti un orso bruno è stato ucciso a Sapporo dopo aver ferito 4 persone e seminato il panico in città, la stessa in cui si svolgerà la maratona dei Giochi.