Si avvicina il momento dell’atletica a Tokyo: domani l’arrivo dei primi azzurri al Villaggio Olimpico

Da martedì il primo gruppo con una ventina di atleti italiani fa ingresso nel cuore pulsante delle Olimpiadi, al termine del raduno di Tokorozawa

SportFair

È il momento dell’ingresso nel Villaggio Olimpico, il cuore pulsante dei Giochi. È l’ora di cominciare davvero a respirare l’aria delle Olimpiadi, sentirsi al centro del mondo, gestire la tensione del pre-gara, mettere a punto gli ultimi dettagli prima del debutto. Martedì 27 luglio, a tre giorni dal via del programma dell’atletica a Tokyo, il primo gruppo azzurro raggiungerà la capitale giapponese dal raduno di Tokorozawa: si tratta di una ventina di atleti tra quelli che gareggeranno nella prima giornata (venerdì dalle 9 giapponesi, le 2 italiane), già ricchissima d’azzurro, con le batterie e i turni di qualificazione di molte specialità e anche l’esordio all’Olimpiade della staffetta mista, di nuova introduzione nel programma a cinque cerchi.

Crippa primo azzurro in una finale

Si sposterà a Tokyo anche il primo azzurro impegnato in una finale che mette in palio le medaglie, il mezzofondista Yeman Crippa, atteso dal turno decisivo dei 10.000 metri alle 13.30 italiane. Arriverà al Villaggio mercoledì, invece, il primatista italiano dell’alto Gianmarco Tamberi, a due giorni dal primo round, sempre in calendario per venerdì. Nei giorni precedenti, il gruppo azzurro si è adattato al fuso orario del Giappone nel campus della Waseda University, a Tokorozawa, tra sgambate, allenamenti, prove di cambi per gli staffettisti e le immancabili foto di rito. Oggi, oltretutto, la città nipponica ha fatto sentire il proprio calore al gruppo azzurro, organizzando una speciale accoglienza, con striscioni (“Benvenuti a Tokorozawa, viva l’Italia!”), bandierine tricolori, sorrisi sotto le mascherine e tanti applausi: un centinaio di persone di ogni età che hanno allietato la mattinata azzurra, a bordo pista, e augurato agli atleti i migliori traguardi.

Il decollo di Palmisano e Giorgi

E intanto proseguono le partenze verso il Giappone: nel pomeriggio, sempre da Fiumicino, è stato il turno di tutti i marciatori – tra cui le medaglie mondiali Antonella Palmisano ed Eleonora Giorgi – e di altri azzurri di pista e pedane, impegnati nella seconda parte del programma olimpico. Gli ultimi atleti a decollare, venerdì 30, saranno i tre maratoneti Eyob Faniel, Yassine Rachik e Yassine El Fathaoui, in gara nell’ultima giornata, domenica 8 agosto.