Valentino Rossi e Yamaha verso l’addio? Il team ha già contattato i sostituti

La Yamaha non vuole farsi cogliere impreparata: già contattati i possibili sostituti di Valentino Rossi nel caso in cui dovesse decidere di ritirarsi

La stagione 2021 di MotoGP non sorride di certo a Valentino Rossi, almeno finora non lo ha fatto. Il Dottore, al suo primo anno in Petronas, squadra satellite Yamaha, non è riuscito a brillare, con un solo risultato positivo nelle qualifiche della prima gara dell’anno.

Una prima parte di stagione amara e deludente per il nove volte campione del mondo, che cerca comunque di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, affidandosi alle sensazioni positive che prova in pista, soprattutto nelle giornate di test, importantissime.

valentino rossi
Foto di Claudio Giovannini/ Ansa

Nonostante ciò, però, Valentino Rossi è consapevole che presto potrebbe arrivare il momento di dire addio alle gare. Il pilota italiano ha affermato più volte che a metà stagione farà le sue valutazioni e deciderà cosa ne sarà del suo futuro, ed il team non vuole arrivare impreparato nel caso di un addio.

Secondo alcune indiscrezioni riportate da Autosport, la squadra di Iwata si è già mossa nelle scorse settimane contattando e parlando con i possibili sostituti di Valentino Rossi. La Yamaha non vuole farsi cogliere impreparata e, dunque, si prepara il suo piano B nel caso in cui la dolce e lunga storia d’amore con Rossi dovesse terminare. La mossa della Yamaha potrebbe essere scaturita anche da qualche chiacchierata dello staff col Dottore, che potrebbe aver manifestato già il desiderio di fermarsi, visti gli scarsi risultati ed il poco divertimento in pista.

I possibili sostituti di Valentino Rossi

A prendere il posto del Dottore in Petronas, nel caso di un suo addio alle gare, potrebbero essere Raul Fernandez, Jake Dixon, Xavie Vierge e Joe Roberts. Sono questi i nomi più chiacchierati e gettonati per rimpiazzare Rossi.