L’addio è sancito, Maverick Viñales lascia la Yamaha a fine stagione: ufficiale la risoluzione di contratto

Maverick Viñales e la Yamaha si separeranno ufficialmente al termine dell'attuale stagione, ufficiale la risoluzione del contratto che sarebbe scaduto nel 2022

SportFair

Le indiscrezioni emerse in Spagna sabato sera hanno trovato conferma, Maverick Viñales lascerà la Yamaha al termine dell’attuale stagione. Lo spagnolo ha chiesto e ottenuta la risoluzione anticipata del contratto, che sarebbe scaduto il 31 dicembre del 2022. A render nota la separazione ci ha pensato la Casa di Iwata con una nota pubblicata sul proprio sito: “la Yamaha ha deciso di accogliere la richiesta di Maverick Vinales e di terminare il rapporto che lega le due parti al termine del 2021 anziché a fine 2022″.

Le parole di Jarvis

Vinales
Foto di Kai Foersterling / Ansa

Queste le parole del managing directore della Yamaha: “è con tristezza che diremo addio a Maverick alla fine dell’anno. Siamo nel mezzo della nostra quinta stagione insieme e nel corso degli anni abbiamo raggiunto molti alti ma anche dovuto gestire molti bassi – ha proseguito Jarvis – dopo il GP di Germania, che è stato il weekend più difficile della nostra partnership, abbiamo avuto importanti discussioni ad Assen e siamo giunti alla conclusione che sarebbe nell’interesse di entrambe le parti prendere strade diverse in futuro. Yamaha farà il massimo sforzo, come abbiamo sempre fatto, per dare pieno supporto a Maverick e finire questa stagione nel miglior modo possibile”.

Le parole di Viñales

Vinales
Foto di Vincent Jannink / Ansa

Queste invece le sensazioni del pilota spagnolo: “questa partnership è stata molto significativa per me negli ultimi cinque anni, ed è stata una decisione difficile quella di separarsi. In queste stagioni insieme abbiamo vissuto sia grandi successi che momenti difficili. Tuttavia, il sentimento di fondo è di reciproco rispetto e il mutuo apprezzamento. Mi impegnerò e mi sforzerò per raggiungere i migliori risultati possibili nelle gare che restano ancora da disputare in questa stagione”.