Quanto guadagna chi vince Euro 2021? Le cifre monstre della competizione, in palio una montagna di soldi

Tanti milioni in palio per chi vince Euro 2021, cifra record stanziata dalla Uefa per la manifestazione che durerà dall'11 giugno all'11 luglio e coinvolgerà tutta Europa

Gloria sportiva ma non solo, anche un bel po’ di milioni. C’è tanto in palio in questo Euro 2021 che scatta all’Olimpico di Roma con Italia-Turchia, per poi proseguire per un mese esatto in giro per l’Europa.

Pallone Euro 2021
Foto di Lukas Barth-Tuttas / Ansa

Oltre al titolo, che verrà assegnato l’11 luglio a Wembley, in palio per le nazionali partecipanti c’è un bel gruzzoletto, una cifra di 331 milioni da distribuire tra le squadre. Si tratta della somma più alta di sempre nella storia degli Europei, ma comunque più bassa rispetto ai 371 milioni previsti prima dell’emergenza Covid. Queste infatti sono le cifre stanziate da Inghilterra 1996 fino a Euro 2021:

  • Inghilterra 1996 – 51 milioni di euro
  • Belgio-Olanda 2000 – 76 milioni di euro
  • Portogallo 2004 – 130 milioni di euro
  • Austria-Svizzera 2008 – 184 milioni di euro
  • Polonia-Ucraina 2012 – 196 milioni di euro
  • Francia 2016 – 301 milioni di euro
  • Euro 2021 – 331 milioni di euro

Quanto guadagna chi vince Euro 2021?

Logo Euro 2021
Foto di Jean-Cristophe Bott

Dei 331 milioni in palio, la squadra che vincerà Euro 2021 se ne metterà in tasca quasi 30 (una cifra che oscilla da un minimo di 26.5 milioni e un massimo di 28.5). Ogni nazionale qualificata ha una somma assicurata, che tenderà a crescere in base al cammino che farà nella competizione. Ogni vittoria nei gironi vale 1 milione, ogni pareggio invece vale mezzo milione. Il passaggio agli ottavi garantisce un guadagno di 1.5 milioni, la qualificazione ai quarti invece assicura 2.5 milioni, quella in semifinale ben 4 milioni. Arrivare a Wembley per la finale frutta 5 milioni, vincerla altri 3. Un guadagno andrà anche ai club a titoli di “partecipazione agli utili”, in base al periodo in cui saranno impegnati i loro giocatori: circa 200 milioni da dividere tra i 624 convocati.

Il guadagno ‘storico’ dell’Italia

Vialli e Mancini
Foto di Angelo Carconi / Ansa

Negli ultimi 25 anni, dunque da Inghilterra 1996 alle Qualificazioni di Euro 2021, l’Italia ha guadagnato ben 71 milioni di euro piazzandosi al quinto posto di questa particolare classifica. Ad aver guadagnato più degli azzurri sono Portogallo (85,7), Spagna (80,7), Germania (78,2) e Francia (74,6). Prima del 1996 non c’erano premi: l’Europeo fatturava infatti cifre minime, circa 6,9 milioni di franchi svizzeri nel 1988 e 28,3 milioni nel 1992.