Tutti contro Quartararo per il tuta-gate, ma Jorge Lorenzo va controcorrente: “non andava penalizzato”

Jorge Lorenzo ha prima difeso Fabio Quartararo per la questione relativa alla tuta, criticandolo successiva per la gestione di gara tenuta durante il GP di Catalogna

SportFair

Il tuta-gate che ha visto protagonista Fabio Quartararo durante il GP di Catalogna continua a far discutere, spaccando in due il paddock su ciò che la Direzione Gara avrebbe dovuto fare e non ha fatto.

Molti piloti hanno sottolineato come il francese non avrebbe dovuto terminare la gara, mentre altri come Jorge Lorenzo hanno espresso un parere contrario. Secondo il maiorchino, il Diablo non andava avrebbe dovuto essere penalizzato nel post-gara: “poteva essere pericoloso, sì, ma Fabio non ha colpe e ha fatto bene a continuare la corsa per conquistare punti importanti per il campionato. Non andava penalizzato”.

Critiche a Quartararo

Quartararo
Foto di Alejandro Garcia / Ansa

Jorge Lorenzo non ha poi lesinato qualche critica nei confronti del francese, colpevole di aver pasticciato molto durante il GP di Catalogna: “ha sbagliato in partenza, era scattato benissimo e non c’era alcun bisogno di cercare di rispondere a tutti i costi alla staccata di Jack Miller. Su un rettilineo come quello di Barcellona perdere una sola posizione allo spegnimento dei semafori era un affare per Quartararo che invece si è incaponito e ha ingaggiato una lotta con Miller che lo ha portato a perdere la posizione su Oliveira alla partenza e poi che lo ha fatto addirittura scendere in sesta posizione poche tornate dopo quando ha riprovato il sorpasso su Miller in maniera scomposta”.