Che sfortuna per Leclerc a Baku, il monegasco sorpassato da Hamilton per colpa di un… rametto

Charles Leclerc ha rivelato di essere stato superato da Lewis Hamilton a Baku per colpa di un rametto, che lo ha costretto a rallentare subito dopo curva 15

Charles Leclerc non è riuscito a capitalizzare la pole position conquistata nelle Qualifiche del GP d’Azerbaijan, chiudendo la gara al quarto posto dopo una serie infinita di colpi di scena.

Leclerc
Foto di Tolga Bozoglu / Ansa

Il monegasco ha mantenuto la prima posizione al via, salvo poi essere superato da Lewis Hamilton e Max Verstappen nel breve volgere di pochi giri, finendo poi per essere sopravanzato anche da Vettel nel corso della gara. Il sorpasso da parte del campione del mondo è avvenuto a causa di un rametto che ha messo in difficoltà Leclerc, costretto a rallentare e a cedere la posizione a Hamilton.

L’ammissione di Leclerc

Hamilton
Foto di Maxim Shemetov / POOL / Ansa

Stuzzicato sul sorpasso subito nei primi giri di gara, Leclerc ha rivelato: “c’era un pezzo di legno proprio al centro di curva 15. Ho perso un bel po’ di tempo lì, perché ho tagliato la pista ed ero un po’ preoccupato di non essere riuscito a guadagnare un po’ di spazio necessario per difendermi da Lewis dietro. Ho rallentato e poi mi ha superato, da quel momento in poi è stato abbastanza difficile. Ero dietro la Mercedes, nella sua aria sporca, e ho faticato un po’. Non appena ho perso il DRS, infatti, Verstappen mi ha superato. Nei giri dopo ho recuperato un po’ di velocità, ma eravamo già nella finestra del primo pit stop e ci siamo fermati per montare le Hard. In ogni caso, però, non c’è stato nulla di così inaspettato perché sapevamo che Mercedes e Red Bull avevano un passo più veloce del nostro”.