Stupro di gruppo a Siena, emerso il nome del calciatore di Serie A: in manette anche lo zio

E' emerso il nome del calciatore finito nella bufera per lo stupro di gruppo avvenuto la scorsa settimana a Siena, denunciato da una ragazza di appena 20 anni

Sono emersi i nomi degli arrestati per lo stupro di gruppo perpetrato nei confronti di una 20enne, costretta a subire un rapporto sessuale contro la sua volontà.

Polizia
Foto di Andrea Fasani / Ansa

L’episodio, che è avvenuto la scorsa settimana durante una festa privata in un’abitazione di Siena, ha visto protagonista anche Manolo Portanova, calciatore del Genoa cresciuto nelle giovanili della Juventus. Il figlio dell’ex difensore Daniele è stato raggiunto dalla misura cautelare disposta dal gip Jacopo Rocchi di Siena mentre si trovava in vacanza nel messinese e, nella giornata di lunedì, verrà ascoltato dagli inquirenti.

In arresto anche lo zio di Portanova

Manolo Portanova
Foto di Simone Arveda / Ansa

In manette sono finiti anche lo zio di Portanova, Alessio Langella, che però ha scelto di non rispondere alle domande del gip, nonché il 24enne Alessandro Cappiello, giovane cameriere che ha ammesso come il rapporto sessuale si sia verificato, ma con la volontà della ragazza. “Dobbiamo valutare tanti aspetti della vicenda e ascoltare molte persone presenti nella casa fra il 30 e il 31 maggio” le parole dell’avvocato Duccio Panti, difensore di Langella. “Ci risulta che si sia trattato solo di una serata allegra fra amici. Ci sono cose che non tornano nelle dichiarazioni della ragazza”.