Gol e accelerazioni, l’Italia ‘studia’ Breel Embolo: lo sprinter della Svizzera che semina la polizia scappando sui tetti

Breel Embolo è un attaccante atipico che fa della velocità la sua arma principale, la Svizzera proverà a sfruttarlo per far male sia all'Italia che alla Svizzera

SportFair

E’ stato nominato MVP di Svizzera-Galles, ma non è riuscito a regalare alla sua nazionale i primi tre punti di Euro 2021. Breel Embolo ha fatto però ammattire i suoi diretti avversari, sgusciando via come un serpente e colpendo al momento opportuno su angolo di Shaquiri.

Embolo
Foto di Tolga Bozoglu / POOL / Ansa

Una rete che non è però bastata per vincere la partita, visto il pareggio di Moore arrivato a distanza di mezz’ora. Nato in Camerun e naturalizzato svizzero, Embolo è senza dubbio uno dei profili più interessanti della Svizzera di Petkovic, un giocatore che l‘Italia dovrà tenere a bada nel prossimo match del Gruppo A, in programma mercoledì all’Olimpico di Roma. Un attaccante atipico che fa della corsa la sua caratteristica principale, riuscendo anche a far male di testa come accaduto nella sfida d’esordio contro il Galles.

La fuga alla polizia

Embolo
Foto di Jean Cristophe Bott / Ansa

Breel Embolo non si è fatto notare solo sui campi della Bundesliga, dal momento che veste la maglia del Borussia Monchengladbach, ma anche sui giornali. Lo scorso gennaio infatti pare che abbia provato a fuggire dai tetti all’irruzione della polizia, piombata in un appartamento dove l’attaccante svizzero stava partecipando ad un party illegale a causa del protocollo anti-Covid. Secondo le ricostruzioni dei media, Embolo pare fosse scappato dal tetto per essere poi beccato in un altro appartamento. Una versione poi smentita dal giocatore, che ha ammesso di essere stato nei paraggi ma di non aver partecipato alla festa.

Chi è Embolo

Embolo
Foto di Dan Mullan / POOL / Ansa

Nato in Camerun 24 anni fa, Embolo è stato poi naturalizzato svizzero e ha iniziato la sua carriera con la maglia del Basilea, prima di passare nel 2016 allo Schalke 04. Protagonista di un brutto infortunio alla caviglia che lo ha costretto ad uno stop forzato di 11 mesi, Embolo è riuscito comunque a farsi notare dal Borussia Moenchengladbach che, nel 2019, lo ha acquistato e piazzato nel proprio centrocampo. Solo qualche mese dopo lo spostamento in una zona di campo più offensiva, che ha permesso allo svizzero di migliorare il proprio feeling con il gol. Abile colpitore di testa, come dimostra la rete rifilata al Galles, Embolo sa giocare anche spalle alla porta ma risulta devastante in campo aperto. La Svizzera proverà a sfruttare questa sua capacità per far male all’Italia nel match di mercoledì e alla Turchia domenica prossima, due match da non fallire per gli elvetici per provare a staccare il pass per gli ottavi di finale di Euro 2021.