Svolta storica nel football americano: Carl Nassib è il primo giocatore della NFL a dichiararsi gay

Carl Nassib è diventato il primo giocatore in attività della Nfl a dichiararsi apertamente gay, il defensive end dei Las Vegas Raiders lo ha fatto tramite i social network

SportFair

Una scelta forte e voluta, una presa di posizione che può definirsi ‘storica’ per il football americano. Carl Nassib dei Las Vegas Raiders è diventato il primo giocatore in attività della Nfl a dichiararsi apertamente gay, facendo coming-out con un video postato sui propri social network.

Carl Nassib
Foto di Tannen Maury / Ansa

Già da qualche tempo aveva deciso di dichiararsi, ma Nassib ha voluto attendere il momento giusto per compiere questo importate passo: “avrei voluto dichiararmi già da tempo. Ma ora mi sento a mio agio a farlo. Mi auguro che un un giorno video come questi e tutto il processo del coming out non siano più necessari“. Il 28enne è alla sua sesta stagione nella Nfl e alla seconda nei Raiders, in carriera ha vestito anche le maglie di Cleveland e Tampa, venendo premiato nel 2015 come All-American, ossia difensore dell’anno della Big 12 Conference. Nel suo palmarès anche il Lombardi Award, riconoscimento dedicato al miglior interior lineman al college.

Il precedente di Michael Sam

Carl Nassib
Foto di Tannen Maury / Ansa

Prima di Carl Nassib, anche Michael Sam aveva espresso la propria omosessualità nel 2014 quando ancora si trovava al College. Il coming-out arrivò però davanti alle telecamere subito dopo la notizia del suo ingaggio da parte dei St. Louis Rams, situazione che lo fece diventare il primo giocatore a dichiararsi omosessuale al debutto in Nfl. Tuttavia, Michael Sam venne tagliato prima di ottenere un posto nel roster, per questo motivo Carl Nassib è al momento il primo giocatore in attività della Nfl ad esprimere la propria omosessualità.