La maturità, il rischio quarantena e ‘l’offerta’ di Djokovic: Musetti a Wimbledon grazie al jet privato di Nole

Djokovic offre un passaggio sul suo jet privato a Lorenzo Musetti per volare in sicurezza a Wimbledon dopo la maturità linguistica

Pochi giorni fa abbiamo assistito ad un appassionante match tra Lorenzo Musetti e Novak Djokovic, al Roland Garros. Il giovane tennista azzurro è riuscito a tenere testa al numero 1 al mondo, vincendo i primi due set del match, per poi però crollare, e cedere al suo rivale, ritirandosi sul 4-0 del quinto set.

Il campione serbo ha riconosciuto sin da subito il talento del giovane azzurro, complimentandosi con lui e adesso è pronto ad aiutarlo in una situazione difficile in vista di Wimbledon.

L’esame di maturità e Wimbledon

Lorenzo Musetti, che ha accusato alcuni fastidi fisici durante il match contro Djokovic, in particolar modo all’inguine, sta recuperando in vista dei prossimi appuntamento stagionali. Oltre all’infortunio, però, c’è anche un altro step da superare prima di Wimbledon: la maturità.

Lorenzo Musetti deve infatti fare gli esami di maturità al liceo linguistico, esame che è però slittato dal 16 al 21 giugno. L’inizio dello Slam inglese è la settima successiva e Musetti, che dovrebbe volare a Londra con un aereo di linea, rischia l’isolamento nell’eventualità anche di un solo caso di positività al Covid a bordo e quindi dovrebbe rinunciare a Wimbledon.

L’intervento di Djokovic

Per questo motivo è intervenuto Novak Djokovic. Il numero 1 al mondo, nonostante abbia rischiato grosso contro Musetti al Roland Garros, è pronto ad aiutare il giovane e talentuoso tennista. Il serbo avrebbe infatti offerto a Musetti un passaggio sul suo jet privato per evitare qualsiasi rischio e garantirgli quindi la partecipazione a Wimbledon.