La madre morì mentre dirigeva Germania-Olanda: chi è Ovidiu Hategan, l’arbitro di Italia-Galles

L'arbitro di Italia-Galles è Ovidiu Hategan, il direttore di gara romeno perse la madre nel 2018 mentre dirigeva Germania-Olanda, venendo consolato da Van Dijk

SportFair

Si avvicina la terza partita per l’Italia a Euro 2021, quella che deciderà il piazzamento nel Gruppo A degli azzurri, comunque già qualificati agli ottavi dopo le vittorie contro Turchia e Svizzera.

Italia
Foto di Alessandra Tarantino / POOL / Ansa

La Nazionale di Mancini affronterà il Galles di Bale e Ramsey, contro cui basterà un punto per accedere al turno successivo da prima in classifica e affrontare sabato 26 a Wembley la seconda del gruppo C (quello di Olanda, Austria e Ucraina). In caso di sconfitta invece, l’Italia passerebbe come seconda e giocherebbe ad Amsterdam sempre sabato 26 alle 18 contro la seconda del girone B (quello di Belgio, Russia, Finlandia e Danimarca).

LEGGI ANCHE: Il possibile cammino dell’Italia a Euro 2021

Chi è l’arbitro di Italia-Galles

Hategan
Foto di Peter Powell / Ansa

La Uefa ha designato Ovidiu Hategan per dirigere Italia-Galles, arbitro internazionale dal 2008 che compirà 41 anni il prossimo luglio. Sono due i precedenti con la Nazionale azzurra: il primo a Euro 2016 quando diresse la terza gara del girone dell’Italia persa per 1-0 contro l’Irlanda, il secondo invece nelle qualificazioni a Euro 2016 quando gli azzurri stesero Malta per 1-0 con gol di Pellè. Con le squadre italiane nelle coppe europee il bilancio è quasi in parità, con 7 vittorie e 6 sconfitte inframezzate da 3 pareggi.

La morte della madre

Hategan
Foto di Kirill Kudryavtsev / POOL / Ansa

Nel corso della sua carriera, Ovidiu Hategan è finito sotto i riflettori per quanto accaduto al termine di Germania-Olanda, quando subito dopo il fischio finale del match di Nations League scoppiò in lacrime e venne consolato da Van Dijk. Il motivo? La morte della madre di cui ricevette la notizia alla fine del primo tempo, decidendo comunque di portare a termine la gara nonostante la possibilità concessagli dal designatore Rosetti di farsi sostituire. Hategan completò la gara e poi si lasciò andare ad un pianto disperato, venendo consolato da Van Dijk.

Il caso di razzismo

Hategan
Foto di Ian Langsdon / Ansa

Nella sua carriera, Ovidiu Hategan ha dovuto fare i conti anche con un caso di razzismo che ha coinvolto uno dei suoi collaboratori. L’arbitro rumeno infatti stava dirigendo il match di Champions League tra Basaksehir e PSG quando i turchi si infuriarono per una frase del quarto uomo Sebastian Coltescu, sospeso successivamente dall’Uefa fino al 30 giugno 2021 per “comportamento inappropriato“. Rivolgendosi ad Hategan, Coltescu definì Pierre Webo ‘ala negru’, utilizzando un’espressione romena, finendo per spingere la squadra turca a lasciare il campo. In questa edizione di Euro 2021 infine, Hategan ha diretto Polonia-Slovacchia terminata 1-2 a favore della selezione di Tarkovic.