Storia e fascino di Le Mans e della sua pista: le origini italiane del circuito, il vino della Loira e i sapori della Francia

La storia del circuito di Le Mans e lo splendore del paese che ospita il Gp di Francia, in programma per domenica: curiosità, sapori e tanto altro

E’ tutto pronto in Francia per un nuovo appuntamento della stagione 2021 di MotoGP. I piloti correranno domenica a Le Mans, a casa di Quartararo e Zarco. Il francese della Yamaha torna in sella alla sua moto dopo i fastidi riscontrati durante il Gp di Spagna, che lo hanno costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico al braccio.

Occhi puntati anche sulle Ducati, dopo la doppietta di Jerez, ma anche su Marquez e Rossi: cosa riusciranno a fare?

La gara di domenica si disputerà al Bugatti Grand Prix Circuit, nella bellissima Le Mans, scopriamo insieme le caratteristiche del circuito e del paese che ospita il prossimo appuntamento di MotoGP.

Il circuito di Le Mans

Costruito nel 1965 attorno al tracciato già esistente della 24 ore esistente, il Bugatti Grand Prix Circuit si trova a 5 km a sud della città di Le Mans e 200 km a sud-ovest di Parigi. La sede ha ospitato il Gran Premio dalla fine degli anni Sessanta, ma un grave incidente al pilota spagnolo Alberto Puig nel 1995 lo ha visto cancellato dal calendario fino al 2000, dopo che sono stati apportati severi miglioramenti alla sicurezza. Le Mans è una pista stretta dominata dalle curve della prima marcia che pongono l’accento sulla frenata in ritardo e sull’accelerazione brusca, anche la trazione posteriore è un’area chiave. Il circuito può ospitare comodamente fino a 100.000 spettatori.

Le Mans

La città francese e il circuito di Le Mans sono sinonimo di sport motoristico, avendo ospitato per molti anni gare su due e quattro ruote ed eventi di resistenza. Le Mans ospitò per la prima volta un Gran Premio motociclistico nel 1969, quando il grande Giacomo Agostini vinse la gara della 500cc, doppiando tutti gli altri piloti sulla sua MV Agusta.

Il circuito moderno è un appuntamento fisso nel calendario della MotoGP dal 2000. I piloti francesi di epoche e classi diverse come Johann Zarco, Christian Sarron, Olivier Jacque, Arnaud Vincent, Guy Bertin, Randy de Puniet e Mike Di Meglio hanno portato le loro vittorie e titoli nelle gare nazionali, aggiungendo un’importante eredità sportiva alla Francia.

La bellezza della Francia e della Sarthe

Una grande repubblica europea moderna con secoli di storia epica, un paese di città eleganti, chilometri di spiagge, montagne imponenti, cibo locale meraviglioso e vaste aree di campagna incontaminata, la Francia ha un romanticismo tutto suo.

Parigi è una capitale potente e incantevole ed è difficile non innamorarsene mentre si ammirano i suoi ampi viali alberati alla moda. La Senna, la Tour Eiffel, la cattedrale di Notre-Dame, l’Arco di Trionfo, gli Champs-Élysées e gli innumerevoli bar affascinanti e le boutique di stilisti lungo la Rue du Faubourg Saint-Honoré incidono sul suo fascino.

Nella più ampia regione parigina, il Palazzo di Versailles è uno dei capolavori architettonici del mondo. Altrove, città come Marsiglia, Lione, Tolosa, Nizza, Nantes e Montpellier hanno una ricca storia, cucina e culture locali da scoprire.

Una visita a Le Mans, una città di poco meno di 150.000 abitanti sul fiume Sarthe, è una vera delizia, con tanti spunti anche per divertirsi.

Il meteo

La MotoGP visita Le Mans a maggio, quando ci sono temperature piacevoli: massime medie giornaliere di 21° C (70 ° F) e minime notturne che scendono a 9° C (48 ° F). Non è raro che le gare siano influenzate dalla pioggia a Le Mans in questo periodo dell’anno.

Suggerimenti per visitare Le Mans e Sarthe

Storia, stile, cucina raffinata e vino sono abbondanti nella Valle della Loira, non c’è da stupirsi quindi che a volte sia indicato come il “Giardino di Francia”, data l’abbondanza di frutteti, fattorie e vigneti qui.

Gli ottimi prodotti locali come carciofi e asparagi sono da apprezzare, mentre il patè di maiale Rillettes che si trova in molti bar, ristoranti o macellerie di Le Mans ha un sapore eccellente su una fresca baguette francese.

La Valle della Loira è un territorio vitivinicolo serio con regioni vinicole locali tra cui Sancerre e Pouilly-Fumé, Anjou-Saumur, Vouvray e Touraine, Chinon e Muscadet, da cui vengono prodotti i vini Chenin blanc e Sauvignon blanc in grande quantità e di eccellente qualità.

Potrebbe non esserci posto migliore per gustare un bicchiere di vino francese di un elegante castello. Naturalmente, questa zona della Francia ospita alcune delle fortezze più stravaganti del paese, tra cui Le Lude, forse la più facile da raggiungere da Le Mans, a soli 45 km dalla città.

Lo sapevate?

Il Bugatti Circuit è una pista da corsa permanente situata all’interno del Circuit des 24 Heures di Le Mans e prende il nome dal designer e produttore automobilistico francese di origine italiana Ettore Arco Isidoro Bugatti.