Muriel tradisce l’Atalanta, l’Inter ringrazia ed è campione d’Italia

L'Atalanta non va oltre il pari sul campo del Sassuolo, l'Inter così diventa irraggiungibile in testa alla classifica e può festeggiare lo Scudetto numero 19

L’Inter è campione d’Italia per la 19ª volta, adesso il titolo è aritmetico in seguito al pareggio maturato al Mapei Stadium tra Sassuolo e Atalanta. Luis Muriel tradisce la Dea fallendo il rigore della vittoria, consegnando così lo Scudetto all’Inter che lo strappa alla Juventus dopo nove anni di dominio.

inter
Foto di Carmelo Imbesi/ Ansa

I nerazzurri sono ormai irraggiungibili a quota 82 quando mancano solo quattro partite alla fine del campionato, dal momento che Milan e Atalanta appaiate al secondo posto potrebbero arrivare massimo a 81. Per dunque partire la festa dell’Inter, che torna così a trionfare dopo più di dieci anni, ritornando sul tetto d’Italia grazie al lavoro di Antonio Conte e ai gol di Lukaku.

Lotta per la Champions

Gattuso
Foto di Ciro Fusco / Ansa

La 34ª giornata di Serie A non regala solo lo Scudetto all’Inter, ma rende ancora più elettrizzante la lotta per la zona Champions. Atalanta e Napoli non vanno oltre il pari contro Sassuolo e Cagliari, permettendo così al Milan di rosicchiare due punti sia ai nerazzurri che alla squadra di Gattuso, in attesa che la Juve giochi a Udine alle 18. Una beffa atroce soprattutto per il Napoli, capace di subire al 94° il pareggio di Nandez dopo aver dominato la sfida grazie al sigillo di Osimhen. Amaro anche l’1-1 del Mapei Stadium, dove l’Atalanta spreca un rigore con Muriel facendosi agganciare dal Milan.