Quanto costano i biglietti per il GP di Monaco? Prezzi alle stelle, ma i posti sono quasi tutti esauriti

Quanto costano i biglietti per il GP di Monaco? Prezzi altissimi per assistere alla gara di domenica, mentre diventano più accessibili per le prove libere

SportFair

Il sipario si alza, il GP di Monaco è pronto a regalare le sue solite emozioni, condite dall’eleganza e dal lusso che fanno da teatro ad un circuito iconico per la Formula 1.

Monte-Carlo
Foto di Valdrin Xhemaj / Ansa

Dopo la sosta forzata del 2020 causa pandemia, il Principato torna in calendario con il pubblico sulle tribune, una vera e propria novità considerando come nell’ultimo anno e mezzo solo i 1000 spettatori del GP di Barcellona sono riusciti ad assistere a una gara dal vivo. A partire da domani, dunque per le prime due sessioni di prove libere, l’accesso sarà consentito a 7500 persone ossia “pari al 40% della capienza delle tribune“, come annunciato dal sito dell’Automobile Club di Monaco.

LEGGI ANCHE: Formula 1, gli orari del GP di Monaco

Quanto costano i biglietti per il GP di Monaco?

Monte-Carlo
Foto di Valdrin Xhemaj / Ansa

Non sarà facile accaparrarsi un tagliando per assistere al Gran Premio di Monaco, dal momento che i prezzi sono tutt’altro che accessibili. Per la gara di domenica, si va da un minimo di 350 euro per la tribuna più economica fino ai 940 euro per la tribuna B del Casinò. Per la prima i biglietti sono già terminati, mentre per la seconda ce ne sono ancora circa 130 disponibili. Il prezzo medio per gli altri settori del circuito è di 550 euro, questa è più o meno la cifra da spendere per seguire la gara dalle Piscine, con vista sulle chicane, oppure alla Cale de Halage che dà sulla staccata della Rascasse. Più bassi i prezzi per le sessioni di libere (tutte le tribune vanno tra i 70 e gli 80 euro), mentre per le Qualifiche i biglietti vanno dai 150 ai 490 euro.

Norme anti-Covid

Schumacher
Foto di Alejandro Garcia / Ansa

Per accedere al circuito bisognerà ovviamente rispettare le norme anti-Covid, ovvero mascherina obbligatoria e distanziamento sociale. Oltre a questo, le persone non residenti nel Principato dovranno presentare una certificazione di tampone con esito negativo effettuato entro le precedenti 72 ore, da cui sono però esentati i bambini con meno di 11 anni.