Scene folli agli Internazionali d’Italia, Sonego-Thiem interrotta: tifosi cacciati a causa del coprifuoco

Cacciato il pubblico dai campi del Foro Italico durante i match degli ottavi di finale degli Internazionali d'Italia: la motivazione è... il coprifuoco

Scene folli dal Foro Italico di Roma durante gli ottavi di finale degli Internazionali d’Italia, quarto Masters 1000 della stagione. Sono attualmente in corso due match, la sfida tra Sonego e Thiem e quella tra Bautista e Rublev.

Il match tra l’italiano e l’austriaco è in corso da due ore e 21 minuti, ma al termine del secondo set è stato interrotto a causa del… coprifuoco. A partire da oggi, il Foro Italico di Roma ha aperto le porte al pubblico, che finalmente è potuto tornare a popolare le tribune dei campi romani per assistere ai match degli Internazionali. Non tutti, però, probabilmente avevano fatto i conti con l’orario: alcuni di match di oggi sono durati molto e si è arrivato a giocare anche di sera, ma alle 22.00 tutti devono essere a casa a causa del coprifuoco.

Le misure restrittive italiane, infatti, impongono alla popolazione di non uscire di casa dalle 22.00 alle 5 del mattino e per questo motivo il pubblico degli Internazionali è stato ‘cacciato’ dall’impianto alle 21.30, per consentire a tutti di rientrare nelle proprie abitazioni.

I giocatori sono tornati per qualche minuto negli spogliatoi, in attesa di poter tornare in campo per concludere i match. Il pubblico, intanto, non ha apprezzato e ha protestato con fischi e versi di disapprovazione.

Una scelta un po’ azzardata: ai possessori dei biglietti delle partite serali poteva essere consentito uno ‘sgarro’ accompagnato da autocertificazione e biglietto. Come si comporteranno adesso gli organizzatori? Gli spettatori che non possono continuare a vedere i match per i quali hanno comprato i biglietti meriterebbero un rimborso.