Formula 1, che schiaffo di Binotto a Carlos Sainz: “ha peccato di troppa ambizione con Norris”

Mattia Binotto ha bacchettato Carlos Sainz accusandolo di aver avuto troppa ambizione nel provare a superare Norris in una fase delicata della gara

Giornata storta per la Ferrari a Portimao, la scuderia di Maranello ha portato a casa un sesto posto con Charles Leclerc e un’undicesima posizione con Carlos Sainz, superato nel finale da ben tre vetture che lo hanno relegato fuori dalla zona punti.

Binotto
Foto di EPA/Zsolt Czegledi / Ansa

Un risultato abbastanza deludente, che ha spinto Mattia Binotto a fare una disamina piuttosto dura circa l’esito del GP: sicuramente usciamo delusi da questa gara volevamo un risultato migliore, diverso. Viste le premesse, arrivavamo in un tracciato, quello di Portimao, che sulla carta avrebbe potuto favorirci rispetto ai nostri concorrenti diretti. Non lo è stato: già ieri in qualifica non siamo stati perfetti con Charles, e poi anche in gara. Nel primo stint Carlos era con le Soft, e tutto sommato era veloce quanto Norris, forse anche un po’ di più. O almeno, così ha detto. Poi abbiamo dovuto tentare un undercut, che non ha funzionato. Anzi, ha dovuto spingere troppo e subito con le gomme medie, ha avuto molto graining su quelle e insomma poi quello lo ha portato fuori punti. Già l’essere fuori punti non è il risultato che volevamo e che speravamo“. 

LEGGI ANCHE: Hamilton si mangia Verstappen in Portogallo, Ferrari disintegrata dalla McLaren

Troppa ambizione

Sainz
Foto di Jose Sena Goulao / Ansa

Parole dure quelle di Binotto, che non le ha mandate a dire ai propri piloti: “più che sbaglio di strategia, la chiamerei troppa ambizione di voler passare e superare Norris in quella fase della gara, quando forse avremmo potuto essere più pazienti. La gara, in fondo, era ancora molto lunga, potevamo aspettare ulteriori indicazioni ma in quel momento con le Soft stava girando bene e forse, in quel momento, abbiamo esagerato nella nostra ambizione di superare l’inglese. Credo che i valori in campo li abbiamo rivisti e confermati ancora una volta qui a Portimao. Era evidente il nostro potenziale sia in qualifica che in gara, cercheremo di arrivare pronti. E vogliamo assolutamente fare un risultato migliore“.