E’ bagarre per la zona Champions, a Milan e Atalanta bastano 3 punti: situazione e calendario delle squadre coinvolte

La lotta per la Champions in Serie A si fa sempre più emozionante: calendario, criteri e scontri diretti di questo finale di campionato che si preannuncia scoppiettante

Due partite ancora da giocare, 180 minuti che definiranno le tre squadre che accompagneranno l’Inter nella prossima edizione della Champions League.

Milan
Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

Atalanta, Milan e Napoli sembrano al momento le più accreditate, ma Juventus e Lazio non hanno nessuna intenzione di mollare la presa e sperano in un passo falso delle avversarie che potrebbe rimetterle in corsa in extremis. Decisivi i successi dei nerazzurri sul Benevento e dei rossoneri sul Torino, tre punti di platino in vista del prossimo turno, che potrebbe dare l’aritmetica certezza sia all’Atalanta che al Milan di disputare la prossima edizione della Champions. Vittorie anche per Juventus e Lazio, ma entrambe non sono padrone del proprio destino e dunque dovranno sperare che qualcosa vada storto alle proprie rivali.

I criteri

Nel caso in cui due o più squadre dovessero arrivare a pari punti a fine campionato, verranno seguiti i seguenti criteri per stabilire la classifica:

  • maggior numero di punti ottenuti negli scontri diretti;
  • miglior differenza reti negli scontri diretti (non vige la regola del gol in trasferta che vale doppio);
  • miglior differenza reti generale;
  • maggior numero di reti segnate complessivamente;
    sorteggio.

Il calendario dell’Atalanta (75 punti)

Atalanta
Foto di Marco Bertorello / Ansa

Solo uno scontro diretto contro il Milan all’ultima giornata nelle due gare che restano da qui alla fine del campionato, con il prossimo turno che sulla carta appare abbordabile contro un Genoa già salvo. Un calendario dunque che sorride alla squadra di Gasperini, che prendendosi i tre punti con il Grifone festeggerebbe l’aritmetica qualificazione in Champions.

  • Genoa-Atalanta
  • Atalanta-Milan

Il calendario del Milan (75 punti)

Milan
Foto di Matteo Bazzi / Ansa

Il clamoroso successo (0-7) ottenuto contro il Torino ha avvicinato i rossoneri all’obiettivo, basterebbe infatti vincere contro il Cagliari per avere la certezza di un posto in Champions. In caso di arrivo a pari punti con la Juve infatti, la squadra di Pioli sarebbe dentro per il vantaggio negli scontri diretti. Un obiettivo da centrare prima dell’ultima sfida della stagione, quando il Milan farà visita all’Atalanta in uno scontro a cui i rossoneri vorrebbero arrivare con la Champions già in tasca.

  • Milan-Cagliari
  • Atalanta-Milan

Il calendario del Napoli (73 punti)

Napoli
Foto di Simone Arveda / Ansa

La vittoria ottenuta al Maradona contro l’Udinese ha permesso al Napoli di difendere la quarta posizione, a più uno sulla Juventus attualmente quinta. Nelle ultime due adesso gli azzurri se la vedranno con due squadre che hanno già ottenuto i propri obiettivi, dunque basterà tenere alta la concentrazione per evitare dolorosi colpi di scena in questo rush finale.

  • Fiorentina-Napoli
  • Napoli-Hellas Verona

Il calendario della Juventus (72 punti)

Juventus
Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

Si fa davvero durissima per la Juventus questa corsa verso la zona Champions nonostante il successo contro il Sassuolo, che non schioda i bianconeri dal quinto posto. Il calendario inoltre continua a non sorridere alla squadra di Pirlo, che nel prossimo turno dovrà vedersela con l’Inter campione d’Italia, che non farà sconti ai rivali di una vita. Insomma, una gara complicata prima di chiudere al Dall’Ara contro il Bologna.

  • Juventus-Inter
  • Bologna-Juventus

Il calendario della Lazio (67 punti)

Lazio
Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

L’unico motivo per il quale la Lazio spera ancora in un posto per la Champions è il numero di partite ancora da giocare, ovvero tre da qui al termine della stagione. I biancocelesti devono recuperare la gara con il Torino che, se vinta, li porterebbe a meno tre dalla zona Champions. La vittoria in extremis con il Parma ha mantenuto intatte le speranze dei biancocelesti, i quali adesso dovranno affrontare due partite piuttosto toste, con il Torino in mezzo. La squadra di Inzaghi infatti adesso avrà il derby con la Roma, poi il recupero con i granata e infine la trasferta di Reggio Emilia contro il Sassuolo. Un’impresa disperata, che la Lazio vuole provare comunque a centrare.

  • Roma-Lazio
  • Lazio-Torino (recupero)
  • Sassuolo-Lazio