I test di Jerez regalano un timido sorriso a Valentino Rossi: “mi ha dato gusto fare il test”

Valentino Rossi non nasconde un certo ottimismo dopo i test di Jerez de la Frontera di ieri: le parole del pilota Petronas

Ancora una giornata in pista per i piloti di MotoGP: i campioni delle due ruote, reduci dal Gp di Spagna, hanno continuato a girare sul circuito spagnolo, per i test di Jerez de la Frontera.

Al termine della giornata di lavoro è stato Maverick Vinales a chiudere in testa alla classifica dei tempo seguito dalle Suzuki di Rins e Mir. Lo spagnolo, vista l’assenza di Quartararo, ha avuto tutto il box Yamaha a disposizione e ha lavorato sul set-up.

12° posto invece per Valentino Rossi, che nonostante il tempo e il ritardo di 8 decimi dal suo ex compagno di squadra, riesce a guardare il bicchiere mezzo pieno.

Le parole di Valentino Rossi

Dopo un weekend ed una gara come quello di ieri, il mio morale era molto basso, anche quello del mio team, perché dobbiamo cercare di essere più veloci di così. Oggi stiamo tutti un po’ meglio e possiamo anche mostrare dei timidi sorrisi. Sono contento, perché oggi mi ha dato gusto fare il test. Abbiamo lavorato forte ed abbiamo fatto tanti giri. Con un po’ di modifiche sono riuscito a migliorare la moto e ad adattarla di più al mio stile di guida, quindi è una giornata positiva. Sono stati tutti molto veloci come al solito, ma oggi non eravamo troppo lontani e questo è importante“, ha affermato il Dottore, che in gara in Spagna ha chiuso 17°.

Abbiamo cercato di migliorare il setting della forcella ed il bilanciamento dei pesi. L’obiettivo era cercare di entrare in curva più forte ed avere più grip ed è stato tutto positivo quello che ho provato. Mi sono trovato meglio, soprattutto sono stato molto più veloce rispetto a ieri a livello di passo con le gomme da gara. Avevamo anche un po’ di cose nuove da provare che ha portato la Yamaha e mi hanno aiutato. Sono contento perché oggi mi hanno supportato. E’ stata una bella giornata, perché c’erano anche le condizioni perfette per andare in moto. Era caldo, ma non caldissimo, quindi è stato proprio bello“, ha concluso il 9 volte campione del mondo.