Rivoluzione Juventus, l’arrivo di Allegri sancisce l’addio di Cristiano Ronaldo

L'arrivo di Allegri sulla panchina della Juventus potrebbe davvero sancire l'addio di Cristiano Ronaldo, il rapporto tra i due infatti non è mai decollato

SportFair

L’arrivo di Massimiliano Allegri sulla panchina della Juventus potrebbe essere la causa del definitivo addio di Cristiano Ronaldo, ormai quasi completamente avulso dal contesto bianconero.

Ronaldo
Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

Sono ormai settimane che il campione portoghese lancia segnali all’ambiente e al suo procuratore, con l’obiettivo di cambiare aria dopo 3 anni trascorsi in Italia. Il ritorno di Allegri potrebbe essere la classica goccia utile a far traboccare il vaso, visto che tra CR7 e l’allenatore toscano non è mai scattata la scintilla. Solo 28 i gol in 43 partite, di cui 21 in campionato, nell’annata trascorsa da Ronaldo agli ordini di Allegri, l’unica in cui il portoghese non ha raggiunto quota 30 come accaduto poi con Sarri e Pirlo. Il gioco troppo difensivo dell’allenatore livornese potrebbe dunque spingere Ronaldo a cambiare aria, lasciando così l’Italia e la Juventus dopo ben 101 gol segnati in tre stagioni.

Le possibili destinazioni

Ronaldo
Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

I 31 milioni di stipendio annui che Cristiano Ronaldo riceve dalla Juventus sono una cifra al momento quasi inavvicinabile per tutti, big europee comprese. Jorge Mendes, procuratore di CR7, ha già provato a sondare il terreno con il Real Madrid e il Manchester United, squadre rimaste nel cuore del portoghese. Florentino Perez però non sembra abbia intenzione di riaccogliere il figliol prodigo, mentre i Red Devils non sono propensi a sobbarcarsi uno stipendio così oneroso come quello di Ronaldo.

Ipotesi PSG

Foto di Andrej Cukic / Ansa

Resta dunque in corsa solo il Paris Saint-Germain, a maggior ragione se Kylian Mbappé dovesse lasciare Parigi per trasferirsi al Real Madrid. In quel caso, lo sceicco Al-Khelaifi si lancerebbe nell’acquisto di Ronaldo, magari imbastendo uno scambio con la Juventus e inserendo Icardi nell’operazione. Sarebbero tutti contenti, compreso Neymar, che non ha mai fatto mistero di sognare di giocare con CR7: “sono stato in squadra con grandi campioni come Messi e Mbappé, ma non ho ancora giocato con Ronaldo”. La strada sembra tracciata, Allegri può definitivamente spingere via CR7 dalla Juventus.