Kane Tanaka rinuncia alla torcia olimpica, il Covid spaventa la tedofora di 118 anni

Kane Tanaka ha deciso di rinunciare al ruolo di tedofora per via del Covid, la nonnina di 118 anni lo ha annunciato tramite la propria famiglia

Avrebbe dovuto portare la torcia olimpica il prossimo 11 maggio a Shime, tenendola stretta in mano con una sua nipote a spingere la carrozzina.

Kane Tanaka
Foto di Jiji Press / Ansa

Kane Tanaka però ha deciso di rinunciare al ruolo di tedofora in vista delle Olimpiadi di Tokyo a causa del Covid, tornato a spaventare la prefettura di Fukuoka in cui la nonnina di 118 anni vive presso una casa di riposo. Nemmeno la possibilità di diventare la tedofora più vecchia nella storia dei Giochi moderni ha convinto Kane a sfidare il Coronavirus, annunciando tramite la propria famiglia di rinunciare al prestigioso ruolo per il quale avrebbe anche affrontato una quarantena di 14 giorni.

Niente record

Foto di EPA/Franck Robichon / Ansa

Niente staffetta di Tokyo 2020 dunque per Kane Tanaka, che deve rinunciare anche al record di tedoforo più vecchio nella storia dei Giochi moderni. A 118 anni avrebbe battuto il primato della brasiliana Aida Mendes, detta ‘Nonna Iaia”, che nel 2016 portò la torcia olimpica di Rio all’età di 107 anni, quattro anni prima della sua morte avvenuta nel 2020. In seguito alla rinuncia di Kane, nonna Iaia resta al momento la primatista, un record che durerà almeno altri 4 anni.