Da giocatore di NFL a killer spietato, Phillip Adams fa una strage: uccide due bimbi e poi si spara

Phillip Adams, ex giocatore di NFL con i 49ers, ha ucciso cinque persone e poi si è sparato alla testa con la sua pistola: solo un uomo si è salvato dalla sua furia omicida

SportFair

Una cruda e tremenda strage, verificatasi nelle scorse ore, ha sconvolto la Carolina del Sud e in particolare gli abitanti di Rock Hill. Cinque le persone uccise a colpi di arma da fuoco, tra cui anche due bambini di 9 e 5 anni, trovatisi nel posto sbagliato nel momento sbagliato insieme ai propri nonni.

Phillip Adams
Foto di Erik Lesser / Ansa

A scrivere questa triste pagina di cronaca nera è stato il 33enne Phillip Adams, conosciuto negli Stati Uniti per il suo passato nella NFL, massima serie professionistica di football che lo ha visto protagonista per cinque stagioni indossando la maglia di sei squadre. Ben 78 le presenze totalizzate, alcune delle quali anche con i 49ers, che lo avevano ingaggiato come settima scelta nel 2010.

Strage e suicidio

Phillip Adams
Foto di Larry Smith / Ansa

Phillip Adams ha prima ucciso cinque persone ferendone una sesta, per poi spararsi alla testa con la sua pistola calibro 45. A rivelarlo è l’Associated Press, che cita una fonte informata sui fatti. Le vittime sono i coniugi Robert e Babara Lesslie (di 70 a 69 anni), i due nipoti della coppia Adah Lesslie e Noah Lesslie (di 9 e 5 anni) e un uomo di 39 anni che lavorava nella proprietà del signor Lesslie. Una sesta persona è stata ferita ma non in modo grave, anche se le ferite hanno richiesto il ricovero in ospedale. Robert Lesslie era uno stimato medico della Carolina del Sud, che in passato aveva anche curato Phillip Adams in seguito ad un suo infortunio, così come si era occupato di Trent Faris, portavoce dell’ufficio dello sceriffo della contea di York: “il dottor Lesslie era il mio medico, era stata una di quelle persone che tutti conoscono. Ha fondato il Riverview Medical Center a Rock Hill ed è stato per anni un punto fermo di questa cittadina“.

La carriera di Phillip Adams in NFL

Phillip Adams
Foto di Jason Szenes / Ansa

Phillip Adams non ha vesti solo la maglia dei 49ers, ma anche quelle di New England Revolution, Seattle, Atlanta, Oakland e New York Jets, finendo la sua carriera con i Falcons nel 2015. Da debuttante, alla fine della stagione 2010, Adams ha subito un grave infortunio alla caviglia che ha richiesto un intervento chirurgico consistente nell’inserimento di diverse viti nella gamba. Un incidente che ha di fatto chiuso la sua esperienza con i 49ers, seguita dalla firma nel 2011 con i New England. Solo nel 2013 ha chiuso un’intera stagione con la stessa franchigia, ovvero con i Raiders, per poi ritirarsi due anni più tardi al termine dell’ultimo anno di attività con i Falcons.