Il tennis costretto a piegarsi ancora una volta al Covid: il Roland Garros slitta di una settimana

Il torneo del Roland Garros 2021 slitta di una settimana a causa dell'emergenza coronavirus: lo Slam francese al via a fine maggio

Il Covid sembra non voler dare la tregua che tutto il mondo sogna e spera. Tanti sonoi paesi ancora in difficoltà, che non riescono a fronteggiare l’emergenza coronavirus e per questo motivo tanti settori ne pagano le conseguenze. Tra questi anche il mondo dello sport.

E’ stato ufficializzato oggi lo slittamento di una settimana del torneo del Roland Garros. Sul sito ufficiale dello Slam francese è stato annunciato che la manifestazione inizierà il 24 maggio e terminerà il 13 giugno.

La nota della Federtennis

Foto di Caroline Blumberg / Ansa

La Federtenni hs comunicato la decisione degli organizzatori del torneo con una nota ufficiale: “In consultazione con le autorita’ pubbliche e gli organismi internazionali di tennis, la Federazione tennistica francese ha deciso di posticipare di una settimana il torneo del Roland Garros che si terra’ dal 24 maggio al 13 giugno. Nel suo ultimo discorso del 31 marzo, il Presidente della Repubblica ha annunciato che da maggio e’ previsto un graduale ritorno alla normalita’ per gli eventi culturali e sportivi, con un miglioramento della situazione sanitaria“. Per questo, la federazione tennistica francese “ha lavorato a stretto contatto con il ministero dell’Istruzione Nazionale, della Gioventu’ e dello Sport e con i servizi statali competenti sui vari scenari a sua disposizione per l’organizzazione del Roland Garros, tenendo conto del calendario sportivo internazionale“. Per questo, “il rinvio del torneo di una settimana sembrava essere la soluzione piu’ adatta. Le qualificazioni si svolgeranno da lunedi’ 24 maggio a venerdi’ 28 maggio” e saranno seguite dalle partite “da domenica 30 maggio a domenica 13 giugno“. La Federazione precisa poi che c’è l’intenzione, ma anche l’obiettivo, di disputare il torneo “davanti al maggior numero possibile di spettatori, sia per i giocatori che per l’intera comunita’ di appassionati, garantendo al contempo la sicurezza di tutti“.

Le parole di Gilles Moretton

Gilles Moretton, presidente della Federtennis francese, ha commentato con pottimismo, fiducia e positività questa decisione: “lieto che la consultazione con le autorita’ pubbliche, le varie organizzazioni internazionali di tennis, i nostri partner e broadcaster e il lavoro in corso con la WTA e l’ATP abbia reso possibile lo spostamento di una settimana dell’edizione 2021 del torneo Roland Garros, e li ringrazio per questo. Questo rinvio consentira’ un po’ piu’ di tempo per migliorare la situazione sanitaria e dovrebbe consentirci di ottimizzare le nostre possibilita’ di accogliere gli spettatori al Roland Garros, in questo stadio, che ora si estende su oltre 12 ettari. Che sia per i tifosi, i giocatori ma anche per l’atmosfera, la presenza del pubblico e’ essenziale per il torneo, il primo evento sportivo internazionale della primavera“.

La nota dell’ATP Tour

Il tennis ha richiesto un approccio agile al calendario negli ultimi 12 mesi per poter gestire le sfide della pandemia, e questo continua ad essere il caso. La decisione di ritardare l’inizio del Roland-Garros di una settimana è stata presa nel contesto delle restrizioni COVID-19 recentemente aumentate in Francia, con il tempo aggiuntivo che ha migliorato la probabilità di condizioni migliorate e la capacità di accogliere i fan all’evento.