La rivincita è fissata, McGregor (di nuovo) all’assalto di Poirier

Conor McGregor e Dustin Poirier torneranno a sfidarsi in Ufc il prossimo 10 luglio, sarà il terzo match tra i due: ossia quello che deciderà il vincitore

La rivincita è servita. Conor McGregor e Dustin Poirier torneranno a sfidarsi per la terza volta in carriera, mettendo la parola fine a una trilogia spettacolare che attende solo di capire quale dei due fighters la spunterà.

Conor McGregor
Foto di Justin Lane / Ansa

Combatteranno in Ufc il prossimo 10 luglio, a distanza di sei mesi più o meno dall’incontro combattuto lo scorso gennaio, quando ‘The Diamond‘ non lasciò scampo a ‘The Notorious‘ infliggendogli la prima sconfitta per ko in carriera. Il bilancio è però in parità, visto che sette anni fa McGregor si impose per k.o. nel primo round dopo 1’46”, in una sfida tra due emergenti pesi piuma. Stavolta sarà completamente diverso, anche se in palio non ci sarà la cintura resa vacante dall’addio di Khabib Nurmagomedov, che si contenderanno invece il 15 Charles Oliveira e l’ex All American di lotta olimpica Ncaa Michael Chandler.

LEGGI ANCHE: Pazzesco Poirier, annientato McGregor al 2° round: primo ko in carriera per ‘The Notorious’

Le firme

Conor McGregor
Foto di Erik Lesser / Ansa

L’anticipazione data da ESPN ieri sul terzo incontro tra McGregor e Poirier è stata confermata oggi da ‘The Notorious’, che ha sottolineato su Twitter come la sfida sia fissata per il prossimo 10 luglio. La firma sul contratto di ‘The Diamond‘ era già arrivata nei giorni scorsi, adesso c’è anche quella del fighter irlandese, che non vede l’ora di sfidare nuovamente Poirier, per riscattare una ferita che brucia ancora nonostante i mesi passati. Il giorno è fissato, ma che McGregor vedremo sull’ottagono? Dana White sembra avere un’idea: “Conor da giovane era un ragazzo affamato, giovane, senza quattrini ma che voleva tutto. Voleva bei vestiti, belle macchine, belle case e ha avuto tutto quello che voleva. E dopo una sconfitta così hai due strade, o sei più affamato o dici a te stesso ‘Ho finito’. È un po’ come Rocky III, quando vai in giro con uno yacht e fai una bella vita, è difficile essere una belva come quando non avevi i soldi che hai“. Il 10 luglio sarà il giorno della resa dei conti, i riflettori si sono già accesi: Poirier e McGregor avranno l’occasione di chiudere un cerchio iniziato ben sette anni fa.