Retroscena Leclerc, podio sfumato a Imola per colpa di un problema alla radio

Mattia Binotto ha rivelato un retroscena su Leclerc, che ha perso la possibilità di salire sul podio per colpa di un malfunzionamento della radio

Risultati positivo ma non soddisfacente per la Ferrari a Imola, dove Charles Leclerc e Carlos Sainz sono riusciti a portare a casa un quarto e un quinto posto che lascia un pizzico di amaro in bocca nel team.

Binotto
Foto di EPA/Zsolt Czegledi / Ansa

Il team di Maranello si sarebbe aspettato di salire sul podio con almeno uno dei due piloti, ma quanto avvenuto nella seconda parte di gara ha condizionato i due alfieri in rosso, obbligandoli a rimanere fuori dalla top-3. Al termine della gara, Mattia Binotto ha analizzato la prestazione della squadra, esprimendo il proprio pensiero ai microfoni di Sky Sport: “tutta la squadra è rammaricata. Siamo tutti convinti che oggi avremmo potuto ottenere un piazzamento migliore. Vedere un team amareggiato, però, per me è un segnale positivo perché significa che c’è voglia di vincere. Siamo contenti per la prestazione. Se penso a dove eravamo lo scorso anno, quando abbiamo pagato un secondo dalla pole, sono soddisfatto. Abbiamo fatto bene in qualifica ed in gara, sia sull’asciutto che sul bagnato, in un tracciato diverso da quello del Bahrain. Abbiamo dei punti deboli, ma sappiamo dove lavorare“.

Retroscena Leclerc

Leclerc
Foto di Davide Gennari / Ansa

A condizionare il finale di gara di Leclerc è stato un malfunzionamento della radio, che non gli ha permesso di essere pronto alla ripartenza dopo l’incidente tra Bottas e Russell. Il monegasco era convinto che le monoposto avrebbero dovuto schierarsi sulla griglia, rimanendo sorpreso nel vedere Verstappen accelerare dopo il rientro della safety-car. Quanto è avvenuto lo ha raccontato Binotto: “alla ripartenza siamo stati sfortunati. Charles aveva dei problemi con la radio, ci sentiva ma non riuscivamo a comunicare con lui e non sapeva dalla partenza lanciata. Pensava si trattasse di una nuova partenza dalla griglia“.